Perseguita la moglie, interviene l’Arma

Perseguitava la moglie nonostante avesse il divieto di avvicinarsi alla donna, che lo aveva denunciato per maltrattamenti. Un atteggiamento violento e vessatorio che ha portato i carabinieri di Como ad intervenire notificando un provvedimento di libertà vigilata a un trentenne originario dello Sri Lanka e residente nel capoluogo lariano. I militari dell’Arma hanno revocato il divieto di avvicinamento e applicato all’uomo una misura più severa, imponendogli la libertà vigilata in una struttura di Lanzo d’Intelvi. L’uomo, che era stato accusato di maltrattamenti in famiglia, ha continuato ad avvicinarsi alla moglie e a vessarla, come accertato dai carabinieri di Como che hanno ottenuto l’emissione del decreto che dispone la libertà vigilata per il trentenne.

Articoli correlati