Pesca: protesta pescherecci strascico a Santa M.L. contro Ue

'Con tetto 130 giorni chiudiamo. Fermo weekend non in Croazia'

(ANSA) – SANTA MARGHERITA LIGURE, 05 GIU – Sale la protesta dei pescatori professionisti contro la Commissione Pesca europea che, lamentano, continuerebbe a emanare nuove regole e una volta recepite potrebbero portare ad una graduale sparizione della pesca locale con vantaggi per la importazione di pesce da altri stati. Questa mattina a Santa Margherita Ligure, ‘capitale’ della pesca a strascico del Levante Ligure, si sono riuniti i comandanti dei pescherecci a strascico: "Fissare in 130 giornate massime di pesca in un anno – lamentano gli operatori – significa chiudere i battenti. Al sabato e domenica non possiamo pescare, se poi aggiungiamo il maltempo in mare si esce sempre meno". "Troppe regole, molti doveri e pochi diritti – aggiunge Alessandro Capelli, presidente dei pescatori di Sestri Levante -. Vorrei sapere ad esempio perché in Croazia gli strascicanti possono lavorare sabato e domenica e noi no eppure siamo in Europa". In sostanza si teme che le grandi lobby che guidano l’import-export del pesce possano condannare l Italia a un ruolo di outsider in Europa. assemblee e manifestazioni sono attese nei principali porti italiani. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.