Pescatore morto a Dongo: disposta l’autopsia

ERA CADUTO NEL LAGO
Il pubblico ministero Giuseppe Rose ha affidato l’incarico per l’autopsia sul corpo di Paolo Bassanini, il 59enne di Como ritrovato morto nelle acque di Dongo dopo essere uscito in barca domenica mattina da Gera Lario per pescare. Da un primo esame del corpo il motivo del decesso sarebbe da ricercare nell’ipotermia successiva ad una caduta in acqua probabilmente in seguito alle onde alte. L’uomo era infatti a un metro di profondità ma con il salvagente regolarmente indossato. Sarà comunque il medico legale a sciogliere gli ultimi dubbi prima del nulla osta per le esequie.

Mauro Peverelli

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.