PGA Championship, Woods per il pokerissimo

Punta quinta impresa per emulare Hagen e Nicklaus

(ANSA) – ROMA, 05 AGO – Tiger Woods al PGA Championship, primo Major 2020 in programma a porte chiuse dal 6 al 9 agosto a San Francisco, insegue il pokerissimo di successi nel torneo per emulare due leggende come Walter Hagen e Jack Nicklaus, che vantano il record di trionfi nella rassegna. L’ultimo "ruggito" della "Tigre" al PGA Championship risale al 2007, anno dell’impresa in Oklahoma al Southern Hills Country Club. Non solo. In caso di trionfo (sarebbe l’83esimo) Woods diventerebbe il giocatore più vincente nella storia del PGA Tour, staccando definitivamente Sam Snead. Come se non bastasse, Woods centrerebbe il 16 successo in un Major, avvicinando il record (18) di Nicklaus. Tre invece le vittorie di Gene Sarazen e Sam Snead con quest’ultimo che, con ottantadue gemme sul PGA Tour, è il recordman del circuito proprio insieme a Woods, che ora punta il sorpasso. Tra i dominatori di una rassegna super, anche Rory McIlroy. Il nordirlandese ha sollevato al cielo il Wanamaker Trophy due volte: la prima nel 2012 e la seconda nel 2014. Diventando uno dei cinque giocatori più giovani ad imporsi nel PGA Championship a ventitré anni. Stesso score per Brooks Koepka (campione delle ultime due edizioni) che sogna uno storico tris dopo gli exploit nel 2018 e nel 2019. L’ultimo a riuscirci fu Hagen, capace – a dire il vero – d’imporsi per 4 volte consecutive dal 1924 al 1927. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.