Piantagione di marijuana in via Rienza scoperta dalla polizia: c’è un denunciato

Questura di Como

Hanno notato delle piantine di marijuana seminascoste nel terreno.
Da lì, hanno seguito l’ispezione dell’area arrivando a recuperare 26 arbusti della stessa essenza che erano stati seminati in un’area verde vicino al centro di Como, in via Rienza, la strada che conduce verso la frazione di Camnago Volta.
L’operazione delle volanti della Questura lariana è quindi proseguita fino a identificare chi frequentava quella zona e si prendeva cura della crescita delle piante.
Nei guai – nuovamente, visto che era già stato pizzicato nel 2017 per una attività simile – è finito un 54enne di Como, che è stato denunciato a piede libero alla Procura della Repubblica. Le piante che sono state trovate (e sequestrate) avevano una altezza di circa mezzo metro, ed erano state seminate in un appezzamento vicino alla casa del sospettato.
L’attività degli agenti di polizia è quindi proseguita, facendo visita ai locali abitati dall’uomo. È stato così, che in un luogo esterno all’abitazione ma comunque utilizzato dal 54enne, sono state trovate ulteriori 18 piante decisamente più piccole e ancora contenute in appositi vasetti.
L’intervento è andato in scena nel fine settimana.
Già nel 2017 l’area verde che costeggia via Rienza era stata oggetto di un fascicolo aperto per produzione di sostanze stupefacenti. In quella occasione di piante ne erano state trovate 330, oltre a tutto l’occorrente per essiccare le essenze.
Ora, a tre anni di distanza, l’arteria che conduce dalla tomba di Alessandro Volta a Camnago è tornata al centro della cronaca per un episodio in tutto e per tutto analogo a quello precedente.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.