Piazza Roma sarà così fino al 2015. E ora si spengono pure i lampioni

alt

Il centro dimenticato
«Anche gli ausiliari arrivano con le pile per dare le multe»

L’ennesima doccia gelata per commercianti e residenti in piazza Roma è arrivata dalle parole del sindaco Mario Lucini pronunciate a Etv. «Non sarà possibile intervenire sull’arredo di piazza Roma prima del 2015».
Una notizia che ha gettato nello sconforto soprattutto gli esercenti della piazza, che in queste ore sono alle prese anche con un altro problema.
Si, perché piazza Roma è pure rimasta al buio.
«Lascio acceso un faro fuori dal negozio», spiega

Corrado Sancesario, parrucchiere della piazza e da sempre portavoce dei commercianti.
«Si tratta di una questione di sicurezza – spiega – a volte devo accompagnare i miei clienti fin fuori dalla piazza. Dove c’è la luce e quindi ancora vita. E, volete ridere? Anche gli ausiliari della sosta – dice Sancesario – che da qualche giorno a tutte le ore vengono a multare decine di auto abusive sui posti gialli, si sono dovuti munire di torce elettriche».
Ormai vi siete rassegnati alla rivoluzione viabilistica in atto?
«Rassegnati mai, ma scoraggiati sì. Qualcuno si è già mosso con degli avvocati per tutelare la sua attività. Io speravo che la giunta quantomeno accettasse il mezzo del referendum – dice Sancesario facendo riferimento alla proposta del consigliere Rapinese rigettata martedì – Che volesse ascoltare il parere dei cittadini su una decisione così importante. Invece a quanto pare la democrazia spaventa».
Quindi cosa farete?
«C’è un grande accanimento nei nostri confronti, ma non ci fermiamo. Presto presenteremo un nostro progetto, o più progetti alternativi. Non siamo contro i residenti, che sono i nostri primi clienti, ma crediamo che in questa operazione ci sia qualcosa di poco trasparente. Se guardate gli annunci immobiliari del centro storico adesso tutti riportano la dicitura “possibilità di posto auto”. E ci credo, ma a quale prezzo sono stati creati quei posti?».
È sulla stessa linea Sinesio Gavazzi, dell’omonimo autosalone. «Siamo scoraggiati – dice – Non abbiamo interlocutori, riferimenti. Abbiamo subito una violenza, la chiusura della piazza. E poi ci hanno abbandonato al nostro destino».

Paolo Annoni

Nella foto:
Piazza Roma completamente al buio in questi giorni a causa di un guasto all’impianto dell’illuminazione pubblica (Mv)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.