Picchia la moglie davanti ai figli: denunciato

palazzo di giustizia como

Già nel 2014 aveva denunciato il marito per le botte ricevute. Atto che poi era stato ritirato, dando fiducia al consorte. Nelle scorse ore tuttavia le cose – in una famiglia residente a Canzo, marito, moglie e due figli minorenni – sono di nuovo degenerate. Tanto da costringere il giudice delle indagini preliminari di Como Francesco Angiolini ad emettere un divieto di avvicinamento alla moglie a carico del marito, in quanto accusato dal pubblico ministero Giuseppe Rose di maltrattamenti in famiglia.

Il protagonista – indagato – di questa ennesima brutta vicenda di violenza familiare, è un 44enne di origine marocchina. L’ultimo litigio, che ha convinto la moglie a fare di nuovo denuncia, sarebbe nato dalle proteste della donna (l’unica che lavora) per il trasferimento a Canzo del nucleo familiare. La moglie si era lamentata della scomodità della casa, lontana da Como (suo luogo di lavoro) anche perché priva di patente.

Il marito – disoccupato – avrebbe reagito aggredendola di fronte ai figli. La vittima ha quindi deciso di rivolgersi alla Questura di Como per porre fine alle violenze.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.