Picchiò la moglie con il matterello, condannato a 8 anni

La sentenza a Rimini

(ANSA) – RIMINI, 17 FEB – E’ stato condannato a otto anni e dieci mesi di reclusione per aver tentato di uccidere la moglie a colpi di matterello: Arshim Keta, 42 anni, di origine albanese, dovrà risarcire i danni morali nei confronti delle parti civili, 60mila euro alla compagna e 3 mila alla Gens Nova Onlus, associazione che si occupa della tutela delle donne vittima di violenza. La sentenza è stata pronunciata dal giudice Vinicio Cantarini, in giudizio abbreviato, in Tribunale a Rimini. Il pubblico ministero, Davide Ercolani che, in quell’aggressione aveva visto la volontà di uccidere la donna, aveva chiesto una condanna a 14 anni. L’uomo la sera del 21 ottobre 2019, aveva spaccato braccia e gambe a colpi di matterello alla moglie che voleva separarsi. Solo l’intervento della polizia di Stato, che arrestò il 42enne, evitò un epilogo più tragico. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.