Piccolo Lombardia, domenica la “classica” giovanile di ciclismo con passaggio dal Ghisallo. Orari e programma

Andrea Bagioli Vittoria Piccolo Lombardia 2019

Le migliori squadre del mondo saranno al via del Piccolo Giro di Lombardia, la gara ciclistica riservata alla categoria Elite Under 23 in programma domenica prossima. Arrivo e partenza saranno da Oggiono, nel Lecchese, ma una parte del percorso sarà in provincia di Como.
Il tracciato disegnato dagli organizzatori presenta in questa stagione alcune novità nella parte iniziale. Sono stati tolti i passaggi nelle province di Bergamo e Monza Brianza, inserendo tre giri di un circuito a più corto raggio attorno alla zona dell’Oggionese con l’impegnativa salita di Sirtori.
Resta invariato, invece, il finale, con la scalata al Colle del Ghisallo (dopo circa 128 chilometri) e poi, in sequenza, prima lo strappo di Villa Vergano che porta a Colle Brianza, quindi la Marconaga di Ello che saranno con tutta probabilità i punti dove anche nell’edizione 2020 si deciderà la corsa.
Il ritrovo per le operazioni preliminari e la verifica licenze è previsto dalle ore 8 nella sede della Banca Bcc Brianza e Laghi ad Oggiono. Seguirà dalle 10,30 la presentazione di tutte le squadre partecipanti. La partenza ufficiale sarà data in viale Vittoria alle ore 12. In totale i concorrenti dovranno percorrere 177,7 km. L’arrivo è previsto intorno alle ore 16.
In attesa di conoscere l’elenco dei protagonisti, ieri è stata ufficializzata la lista delle formazioni partecipanti, che comprende tutti i più forti team a livello iridato.
Una gara che, come detto, tocca anche la Provincia di Como e che quindi comporterà la chiusura delle strade, che sarà anticipata di circa mezz’ora prima del passaggio della vettura di inizio corsa.
A titolo indicativo, ecco l’orario del transito nella nostra zona, indicazione di cui gli automobilisti dovranno tenere conto. Tutto dipenderà dalla velocità dei concorrenti. L’ingresso nel Comasco sarà verso le ore 14.40 a Bellagio. La competizione proseguirà poi per Civenna (orario presunto, le 14.52), Ghisallo (14.55), Barni (14.58), Lasnigo (15.02), Asso (15.05), Canzo (15.09), Longone al Segrino (15.15), Eupilio (15.17), Pusiano (15.19) poi il ritorno definitivo in provincia di Lecco.
L’edizione 2019 fu vinta da Andrea Bagioli, nella foto, il corridore poi passato tra i Professionisti che domenica scorsa ha vestito la maglia della Nazionale ai Mondiali di Imola. Bagioli si è aggiunto ad un albo d’oro costellato di grandi nomi: tra gli altri Stefano Garzelli, Maurizio Fondriest, Moreno Argentin, Sean Kelly, Gianni Moscon, Fausto Masnada e Alberto Elli.
Una gara che si ricorda, purtroppo, anche per il grave incidente all’olandese Edo Maas, finito contro una vettura che si trovava sul percorso nella discesa dopo il Ghisallo. Maas è ora costretto a vivere su una sedia a rotelle.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.