Piccolo Lombardia, il Ghisallo farà la differenza

Sweeny Piccolo Lombardia 2020

A poche ore di distanza dalla presentazione del Giro di Lombardia dei Professionisti – in programma il 9 ottobre con partenza da Como e arrivo a Bergamo – gli organizzatori del Piccolo Giro di Lombardia, gara riservata alla categoria Under 23, hanno pure svelato il percorso del loro evento. Un tracciato che negli ultimi giorni è stato cambiato rispetto al disegno iniziale, per le elezioni amministrative previste in quel weekend; è infatti mancata l’autorizzazione da parte di qualche comune, scelta che ha l’obiettivo di garantire l’accessibilità ai seggi.

La corsa internazionale andrà in scena domenica 3 ottobre con partenza e arrivo a Oggiono, nel Lecchese, ma con un tratto comasco nel Triangolo Lariano, con il passaggio dal Ghisallo. Contrariamente al “Lombardia” dei Pro, che il 9 ottobre salirà dal versante di Canzo-Asso, gli Under 23 affronteranno la ben più difficile ascesa dalla parte di Civenna.
Il transito davanti al Santuario, a seconda della media tenuta dai partecipanti, sarà tra le 15.50 e le 15.07, dopo 121 chilometri di corsa. Una salita che farà sicuramente la differenza e selezionerà i corridori che poi lotteranno per il successo finale.

Una vittoria che tradizionalmente è stata ad appannaggio di atleti che si sono poi distinti quando sono diventati Professionisti. Tra i protagonisti del ciclismo di oggi, figurano quali trionfatori della corsa lariana Andrea Bagioli (nel 2019), Fausto Masnada (2015) e Gianni Moscon (2014). Più indietro nel passato si sono imposti Sean Kelly (1976), Moreno Argentin (1979), Maurizio Fondriest (1985), Alberto Elli (1986). Secondo posto, invece, per tre grandi nomi del pedale come Gianbattista Baronchelli (1973), Claudio Chiappucci (1984) e Gilberto Simoni (1991).


La partenza ufficiale del Piccolo Giro di Lombardia sarà data in viale Vittoria ad Oggiono alle ore 12.
In totale i concorrenti dovranno percorrere 169,8 chilometri. L’arrivo è previsto intorno alle ore 16. Nel 2020 si impose l’australiano Harrison Sweeny davanti al danese danese Jacob Hindsgaul Madsen.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.