Piccolo smottamento a Civiglio, ma la strada sta per essere riaperta

alt Messa in sicurezza ormai terminata
Ieri l’intervento dei rocciatori nel punto che ha ceduto a luglio. Oggi la fine dei lavori
Via per Civiglio è vicina alla riapertura. Sono proseguiti anche ieri per tutto il giorno, infatti, i lavori per la messa in sicurezza della strada chiusa da circa 4 settimane all’altezza di via Crotta.
Nello specifico, ieri sono intervenuti i rocciatori per la posa delle nuove reti di contenimento lungo tutto il fronte che è franato. L’intervento proseguirà anche nella giornata di oggi, ma la conclusione dei lavori sembra davvero vicina.
«Siamo ormai nell’ultima fase dei lavori – spiega il dirigente del settore Opere pubbliche e Reti di Palazzo Cernezzi, Pietro Gilardoni – Per la giornata di domani (oggi, ndr) l’intervento dovrebbe essere concluso, ma prima di poter riaprire la strada sarà necessario un nuovo sopralluogo». 

 

Si tratta, ad ogni modo, di poche ore, naturalmente fatti salvi il ritorno del maltempo o eventuali inconvenienti in questo rush finale.
«Contiamo di riuscire a chiudere il tutto entro martedì sera (oggi, ndr) o al più tardi mercoledì mattina». A strada riaperta, nel corso dei prossimi giorni, verranno poi effettuati ulteriori lavori di dettaglio e chiodatura.
Proprio ieri, però, è stato segnalato un altro piccolo smottamento nella zona di Civiglio, per l’esattezza in via Ghislanzoni.
Lo smottamento, che ha ha avuto comunque particolari dimensioni, ieri riduceva la carreggiata stradale già limitata di suo. Via Ghislanzoni si trova sul vecchio percorso della strada provinciale Tavernerio-Brunate, alternativo al collegamento con Como chiuso per la frana dello scorso mese di luglio ormai in fase di definitiva risoluzione.

Nella foto:
Il piccolo smottamento che si è verificato in via Ghislanzoni, sempre nella zona di Civiglio. Il cedimento non ha destato particolari preoccupazioni, anche se ha naturalmente ristretto la carreggiata stradale già di non ampie dimensioni

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.