Pier Francesco Betti nuovo direttore sportivo di Cantù

In quella che potrebbe essere la settimana della svolta per la Pallacanestro Cantù, in cui al centro dell’attenzione ci sono le decisioni di coach Carlo Recalcati – che potrebbe annunciare il divorzio dal club – il presidente Irina Gerasimenko ha nominato il nuovo direttore sportivo.
Un parto travagliato, quello che ha portato alla nomina di Pier Francesco Betti. Prima la separazione da Gianluca Berti, poi la rinuncia di Renato Pasquali, poco propenso ad arrivare in una squadra dove il proprietario Dmitry Gerasimenko è abituato a gestire in modo diretto la società senza ascoltare troppo i collaboratori. Lo stesso problema che potrebbe portare al divorzio anche con Recalcati.
In attesa di novità dal mercato dei giocatori (l’ingaggio di Brian Sacchetti è saltato, piace l’americano Andrew White, 24 anni), l’ultima news è la nomina, dunque, di Pierfrancesco Betti a nuovo diesse.
Nato a Roma il 4 gennaio del 1969, Betti ha iniziato la sua carriera di dirigente cestistico come team manager nel 1990 al Messaggero Roma (all’epoca di proprietà del Gruppo Ferruzzi) con cui ha vinto una Coppa Korac.
Nel corso degli anni Betti ha conquistato come general manager per quattro volte la promozione in Serie A con Reggio Calabria (1999), Roseto (2000), Teramo (2004) e Caserta (2008).
Il nuovo direttore sportivo di Cantù è inoltre stato protagonista di un biennio esaltante con la Carpisa Napoli. Dal 2005 al 2007 si è aggiudicato una Coppa Italia, ha raggiunto una semifinale scudetto e ha partecipato alla Regular Season di Eurolega.
Nell’estate del 2012 Betti è stato nominato general manager di Ferentino, in serie A2, dove è rimasto per tre stagioni ricoprendo contemporaneamente anche il ruolo di Consigliere della Lega Nazionale Pallacanestro.
«Pier Francesco Betti – commenta il Presidente della Pallacanestro Cantù, Irina Gerasimenko – è un dirigente di grande competenza ed esperienza che farà compiere al nostro club un deciso passo in avanti a livello organizzativo».
«Sono certa che la sua conoscenza dei regolamenti sarà fondamentale in vista della prossima stagione sportiva», aggiunge il numero uno del club.
«Per me – commenta, dal canto suo, Pier Francesco Betti – poter tornare a lavorare in serie A è un onore e un sogno: farlo in una piazza storica come Cantù rende questa nuova esperienza ancora più affascinante. Voglio dunque ringraziare il Presidente Irina Gerasimenko per la fiducia che mi è stata accordata e sono pronto a impegnarmi subito al massimo per questa società».

Articoli correlati