Piero Cassano lascia i Matia Bazar: «Una decisione durissima»

Piero Cassano

Nelle immagini, alcuni momenti del concerto dei Matia Bazar ad Erba, andato in scena il 9 luglio del 2015

Piero Cassano lascia i Matia Bazar. Il cofondatore e produttore di uno dei più importanti gruppi musicali italiani ha comunicato che non intende proseguire nel progetto che ora sarà portato avanti da Fabio Perversi. Cassano – che da tempo vive nel Comasco, nel Triangolo Lariano – aveva già lasciato la band (tra 1981 e 1999) ed era poi rientrato a convincerlo era stato Giancarlo Golzi, altro fondatore dei Matia Bazar. Ed è stata proprio l’improvvisa scomparsa di Golzi, nell’estate del 2015 a cambiare la situazione.

Giancarlo Golzi

In quel periodo, infatti, i Matia Bazar stavano girando l’Italia con un seguitissimo tour che stava avendo grande successo. Un tour che aveva avuto il suo battesimo a Erba: nel palasport della cittadina brianzola, infatti, il gruppo ha lungamente avuto la sua base per provare i brani che sarebbero poi stati portati in concerto. E la prima serata era stata al Parco Majoni con un bel successo di pubblico e tanto entusiasmo (QUI l’articolo pubblicato all’epoca e dedicato all’evento).

Poche settimane dopo, il 12 agosto 2015, la scomparsa di Golzi, che ha di fatto bloccato tutto e ha segnato l’animo dei componenti della band e dei tanti loro fans. Prima l’abbandono della cantante Silvia Mezzanotte, non senza polemiche, ora l’uscita di scena di Piero Cassano, che ha spiegato su Facebook la scelta. Ecco le sue parole.

“Ciao a tutti. Ho deciso di uscire dai Matia Bazar e non è stata una decisione facile, tutt’altro! Ma ho sentito in maniera troppo forte l’esigenza di non risollevare più quella saracinesca chiusa dal destino o comunque da una volontà suprema molto più forte della mia. Ho preso questa durissima decisione nella convinzione più totale che cosi facendo, avrei rispettato al massimo tutta la storia dei Matia. Per questo ho preferito che Fabio Perversi continuasse da solo un nuovo corso Matia – che auguro sia sempre pieno di rinnovati successi – per la sua bravura artistica, le sue grandi capacità, il suo valore umano. I prossimi MatiaBazar saranno il futuro che avanza, una vera novità. Ed io il loro primo fan”.

Articoli correlati