Piscina di Muggiò, un cantiere senza fine. Operai al lavoro per individuare nuove perdite

Piscina Muggiò

Piscina di Muggiò: la vasca olimpionica è vuota, senza acqua. Guardando in alto, invece, resta ancorata la rete di protezione in attesa che venga realizzato il nuovo controsoffitto. All’esterno dell’impianto un cantiere per mettere in sicurezza le vetrate della struttura.
Entrando nell’impianto è questa l’immagine di una struttura che sembra essere arrivata al capolinea. Dopo una lunga serie di lavori che ha tenuto aperta la struttura a singhiozzo, ora l’ultimo intoppo: la perdita di una tubazione sotto la vasca che rischia di far saltare la firma della convenzione per la gestione tra Comune e Federazione Italiana Nuoto.
Da Palazzo Cernezzi fanno sapere che i «lavori per la riparazione della perdita alla tubazione della vasca principale della piscina saranno completati entro la settimana corrente. Terminata questa riparazione si procederà a verificare l’esistenza di altre perdite».
È proprio quest’ultima frase a preoccupare atleti, società sportive e semplici appassionati che dal luglio scorso, data di chiusura dell’impianto, sono costretti a spostarsi da una struttura all’altra per potersi allenare.
Come è noto, la squadra della Como Nuoto maschile gioca le sue gare interne nell’impianto di Monza, quella femminile, che inizierà il suo torneo domenica prossima, a Varese. La Pallanuoto Como ha raggiunto l’accordo, invece, per scendere in acqua alla Saini di Milano.
La riapertura, inoltre, se ci sarà, non avverrà in tempi brevi. La piscina infatti non sarebbe ancora “fuori pericolo”, anzi potrebbe rimanere ancora serrata a lungo o addirittura non riaprire.
Come annunciato dal primo cittadino di Como, Mario Landriscina, nei giorni scorsi è in atto una verifica sulle condizioni di tutte le altre condotte sotto la vasca. Qualora dovessero riscontrarsi altri guasti l’amministrazione potrebbe decidere anche di chiudere definitivamente l’impianto.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.