Piscina, ecco l’ordine del giorno anti project-financing

Piscina Muggiò

La guerra di trincea condotta da Forza Italia contro la giunta a Como si arricchisce di un nuovo capitolo. E mira dritta al cuore di uno dei problemi più seri (e tuttora irrisolti) che l’amministrazione di Mario Landriscina si è trovata ad affrontare: la piscina di Muggiò. Sul portale degli atti consiliari, ieri pomeriggio, è apparso un ordine del giorno collegato al bilancio preventivo e firmato dal capogruppo azzurro Enrico Cenetiempo e dal consigliere Luca Biondi. Quattro righe, scritte a stampatello, con le quali Forza Italia vorrebbe «impegnare» sindaco e giunta «ad affidare l’incarico, a professionisti esterni all’organico comunale, mediante selezione pubblica, per la progettazione preliminare della riqualificazione della piscina di Muggiò». Se approvato, questo ordine del giorno – di fatto – diventerebbe la pietra tombale per il project financing di Nessi & Majocchi sull’impianto di Camerlata. Il segnale lanciato dai forzisti è chiaro come il sole: contrarietà alla procedura avviata con il privato e contrarietà pure alla costruzione di una nuova piscina. Il project financing di Muggiò è attualmente al vaglio degli uffici che dovranno valutarlo negli aspetti tecnici e finanziari. Spetterà poi alla giunta, entro 90 giorni dalla presentazione, dire sì o no alla pubblica utilità e quindi allo stesso progetto. L’ordine del giorno forzista è un inciampo non da poco. Un altro segnale, come detto, lanciato a un centrodestra in crisi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.