Cultura e spettacoli

Poggioni dirige il processo a Socrate

Sala Musa del Carducci
Nell’Atene del 399 a.C. si celebra un processo che, fosse oggi, sarebbe diretta da prima serata. L’accusato è il filosofo Socrate, che ha corrotto i giovani e adora divinità sconosciute. Platone, allievo dell’imputato, è testimone oculare. Nella famosa Apologia racconterà l’autodifesa che il suo maestro pronuncerà davanti ai giudici e che sarà una preziosa, testimonianza del suo pensiero visto che Socrate non lasciò nulla di scritto. Vittima di una congiura politica, verrà condannato a morte e berrà la nota cicuta, non prima di rivolgere agli accusatori un ultimo messaggio: “A un uomo giusto non può capitare nessun male, né in vita né in morte”. Il 15 ottobre, alle 21, nella sala Musa dell’Associazione Carducci, in via Cavallotti a Como, l’attore comasco Christian Poggioni (nella foto) metterà in scena l’Apologia per l’Associazione “Accanto Onlus – Amici dell’Hospice San Martino”. Poggioni ha recitato con Strehler (Temporale, Così fan tutte), Peter Stein, Massimo Castri e in diverse produzioni televisive, cinematografiche e radiofoniche per Mediaset, RAI e Radio Svizzera Italiana. Dal 2009 collabora con l’Università Cattolica di Milano e insegna recitazione presso il Laboratorio di Drammaturgia Antica e la Scuola di Alta Formazione.

10 Ottobre 2014

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto