Politeama, la nuova perizia entro ottobre. Intanto si moltiplicano i segni di degrado sull’ex cineteatro

Como, Politeama cineteatro chiuso dal 2005

Ex cineteatro Politeama di Como, la terza perizia sull’immobile di piazza Cacciatori delle Alpi a Como è attesa per la metà del mese di ottobre.
Il liquidatore Francesco Nessi aveva chiesto di formare un collegio rappresentativo di tutti gli ordini professionali della provincia, Architetti, Ingegneri, Geometri e Periti industriali, per preparare una nuova perizia.
Un terzo documento, dopo i primi due – quello del 2008 e il successivo aggiornamento del 2011 – necessario dopo che nessuna manifestazione di interesse è arrivata sulla base dell’ultima perizia, che quantifica il valore dell’immobile in 4,5 milioni di euro, circa 2 milioni in più rispetto alla precedente effettuata nel 2008. Una nuova perizia per poi procedere a una nuova manifestazione di interesse.
Intanto la struttura da anni aspetta di conoscere il proprio destino. Il tempo e le condizioni di abbandono stanno accelerando i segni di degrado nell’ex cineteatro. Nei giorni scorsi sono state apposte delle strutture tubolari a sostegno delle tre pensiline che si trovano accanto alla porta di accesso principale dell’edificio.
«Gli interventi alle pensiline e ai cornicioni della struttura non sono definitivi – spiega il liquidatore Nessi – Dobbiamo tamponare assolutamente il danno ed è necessario ridurre le infiltrazioni dal tetto. La spesa per l’intervento si aggira su 15-20mila euro».
«Nei prossimi giorni – continua Nessi – chiederò le autorizzazioni alla Soprintendenza».
In attesa di conoscere il verdetto delle riunioni dei periti dei collegi professionali per aggiornare la valutazione del valore immobiliare del bene tuttora sul mercato, il Politeama rischia di diventare una nuova Ticosa.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.