Cronaca

Polizia locale, segnalazioni al nuovo comandante

altCittà di Como: “istruzioni per l’uso” a Donatello Ghezzo che si è appena insediato
Dal Friuli a Como. Benvenuto al nuovo comandante della polizia locale di Como, Donatello Ghezzo, che, ha fatto sapere, è già salito sul Monte Bisbino per guardare il lago e la città dall’alto. Un impatto – diciamo così – “romantico”, visto che quello è uno dei panorami più belli sulla convalle. Ma, una volta ritornato in città, per Ghezzo è tempo di pensare alla realtà che dovrà affrontare. Visto che per lui la situazione è nuova, qualche consiglio può sempre servire.

Il traffico.La città presenta un mix di punti pericolosi o ambigui, dove, un po’ per la segnaletica non troppo chiara e – più spesso – per l’indisciplina degli automobilisti, non mancano i problemi. Quando va bene ci sono situazioni di indecisione, rallentamenti e imprecazioni di chi assiste a manovre scorrette, quando va male si causano gli incidenti.
Quali strade e punti si deve segnare il comandante Donatello Ghezzo? Per esempio l’incrocio della zona di Villa Olmo, quello dove tutti vorrebbero una rotatoria. Invece ogni giorno c’è sempre indecisione tra chi scende da via Bellinzona, chi sale da Borgovico e chi arriva da Cernobbio.
E poi c’è l’incrocio davanti alla Questura, con seri pericoli per i pedoni anche quando hanno il semaforo verde. Senza dimenticare la confluenza di strade dove la segnaletica non è chiarissima e porta a volte a rischiose manovre: l’uscita di via Piadeni su via Piave, l’incrocio di piazza del Popolo, lo spostamento brusco a cui si è costretti in piazzale San Rocchetto.
Occhio a “furbetti” e incivili
E poi vanno monitorati i punti dei furbetti: le svolte vietate alla fine della Napoleona da parte degli automobilisti che vogliono risalire (piazza san Rocco), gli automobilisti che da via Morazzone tagliano pericolosamente due carreggiate per risalire in viale Giulio Cesare. Senza dimenticare chi da viale Roosevelt gira a sinistra in via Italia Libera. E che dire dei parcheggi selvaggi? Un esempio? Quelli a fianco del Tribunale, fuori dagli spazi consentiti, con il restringimento di via Auguadri e ripercussioni sul traffico delle vie vicine. Senza dimenticare gli incivili che, senza autorizzazione, mettono le loro auto sui posti riservati ai disabili.
La sicurezza
Una parola che però indica vari fronti di intervento e di situazioni da tenere monitorate. Un luogo simbolo è piazza Gobetti, che si trova in centro, ma che in passato è stata spesso al centro delle cronache, per aggressioni e spaccio di droga per esempio.
Un altro problema molto sentito è quello dei writer, che con i loro vandalismi hanno contribuito non poco a sporcare e a rendere più brutta la città suscitando l’irritazione dei proprietari delle case prese di mira e, più in generale, di tutte le persone che soffrono nel vedere anche i monumenti più belli della città lordati. Una città che ha anche dato segni di risveglio su questo fronte: basti citare l’opera del gruppo “X Como più pulita”.
Valuti poi, il nuovo comandante della polizia locale, se nei pressi dei parcometri e dei parcheggi pubblici sia giusto che – sempre più spesso – chi si appresta a pagare sia avvicinato da questuanti di vario tipo che poi rimangono in zona, vicino alle auto lasciate dai proprietari (è il caso ad esempio della zona dell’Ippocastano). Proprietari che, in caso di non pagamento, sicuramente non se ne vanno via troppo tranquilli.
Gli eventi
Qui non possiamo dare troppi consigli; al massimo l’augurio di buon lavoro, visto che le situazioni da gestire con chiusura delle strade sono in costante aumento per feste, momenti sportivi e manifestazioni di vario tipo. E l’organico, tra pensionamenti, trasferimenti e congedi momentanei per malattia, è sempre meno corposo. In bocca al lupo, dottor Ghezzo.

 

Massimo Moscardi

Nella foto:
Stretta di mano
Il sindaco di Como Mario Lucini saluta il nuovo comandante della polizia locale. Donatello Ghezzo è appena arrivato nella nostra città dal Friuli dopo aver vinto il concorso bandito dal Comune
3 Ott 2014

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dic: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto