Ponte crollato sul Cosia: tragedia evitata

alt Camnago Volta – Lo schianto di lunedì scorso
A cedere sarebbe stato il pilone centrale che reggeva la campata

Poteva essere una tragedia. Per fortuna tuttavia, al momento del cedimento del ponte, non transitava alcun veicolo e nemmeno alcuna persona. Tanto spavento ma nessun ferito in via Luigi Borgomainerio, a Camnago Volta. A crollare è stato il ponte che univa la strada alla casa di una famiglia composta da cinque persone: padre, madre due figli maschi e la nonna.
Pare che a cedere – in seguito al maltempo di questi giorni e all’ingrossamento delle acque del Cosia che corrono impetuose sotto al

ponte – sia stato il pilone centrale che reggeva la campata.
Lo schianto nel pomeriggio di lunedì.
«Io e mio padre eravamo al lavoro – ci ha raccontato ieri mattina uno dei due figli – Gli altri erano in casa. Per fortuna nessuno in quel momento transitava sul ponte. Stiamo tutti bene, e oggi abbiamo trasferito la nonna in un’altra struttura per limitarle i disagi».
Infatti, il ponte crollato è l’unica via che permette l’accesso diretto in macchina alla proprietà della famiglia.
La soluzione alternativa è arrivare da Lipomo, lasciando tuttavia l’auto distante per poi percorrere un pezzo a piedi nel bosco. Sul posto per verificare l’accaduto si è recato – fin dalla serata di lunedì – anche il sindaco di Como, Mario Lucini.
E ieri i tecnici inviati da Palazzo Cernezzi sono di nuovo tornati nel punto incriminato per valutare la situazione alla luce del gorno. L’obiettivo è ripristinare almeno un provvisorio passaggio pedonale.
A Camnago c’erano anche gli uomini di Acsm in quanto di fianco al ponte passa il tubo del gas che serve l’abitazione.
«Sono in contatto con la famiglia – ha detto il sindaco Mario Lucini – Hanno scelto di rimanere in casa, ma mi hanno assicurato che l’anziana nonna è stata trasferita. Ora stanno lavorando i tecnici di Acsm per mettere in sicurezza i tubi di gas e acqua che passano ai lati del ponte e garantire comunque l’approvvigionamento. Ci stiamo attivando per garantire in breve tempo almeno il passaggio pedonale attraverso una passerella in acciaio, poi capiremo come muoverci per la ricostruzione del ponte. È difficile ipotizzare i tempi».
ROVELLO PORRO
Altro fronte delicato della giornata di maltempo è stato Rovello Porro, comune colpito da una doppia tromba d’aria. Il sindaco Gabriele Cattaneo è subito corso ai ripari per evitare situazioni che possano mettere a rischio l’incolumità pubblica e la sicurezza urbana. L’ordinanza emessa nelle scorse ore impone l’immediata verifica delle coperture di tutti gli edifici sul territorio comunale e la messa in sicurezza di quelle che sono state danneggiate in modo da evitare delle situazioni di pericolo con la caduta di parti pericolanti. Oltre a tutti i rovellesi l’ordinanza è stata estesa anche alla Provincia, all’Asl, al parco del Lura e alle Ferrovie Nord.

Nella foto:
Il ponte crollato in via Luigi Borgomainerio a Camnago Volta. Isolata una famiglia di cinque persone (foto Mv)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.