Posti barca esauriti, a Como non c’è spazio per i mezzi della guardia di finanza

2015_10_20_posti_barca_comoNessun posto libero, neppure per le imbarcazioni della guardia di finanza di Menaggio. I porti di Como sono al completo e non sembra esserci spazio nemmeno per le fiamme gialle, con base a Nobiallo, e prossime al trasloco nel capoluogo.

Il reparto, che già a settembre doveva arrivare a Como – trasferimento per ora rinviato anche se non si sa se proprio per questo motivo – si è trovato a dover fare i conti con l’assenza, in tutti i porti marina della città, di appositi posti riservati.

La situazione viene confermata da Marco Benzoni, direttore di Csu (Como servizi urbani), la società partecipata del Comune che gestisce anche gli approdi cittadini. «In effetti è proprio così. Abbiamo ricevuto la richiesta da parte della Guardia di finanza ma quando ci è arrivata la comunicazione era già troppo tardi – ha spiegato – Tutti gli spazi erano già andati esauriti e dunque non potevamo che rispondere negativamente».

Ovviamente le necessità operative delle fiamme gialle «sono indiscutibili. E’ vero che i posti barca vengono assegnati ai privati con dei bandi quinquennali e l’ultimo si è chiuso nel 2014. Ma è altrettanto vero che quelle della guardia di finanza sono esigenze imprescindibili e indipendenti da queste procedure», dice ancora il direttore Benzoni che va oltre.

«Stiamo cercando una soluzione, almeno provvisoria, per soddisfare nel minor tempo possibile la richiesta, compatibilmente con il loro arrivo a Como. E poi quando si libereranno dei posti più consoni si trasferiranno definitivamente le imbarcazioni», sottolinea il direttore di Csu che specifica come «la necessità delle fiamme gialle sia per due posti barca che devono soddisfare però alcune caratteristiche specifiche, in primis le misure», conclude Benzoni.

Tratto da Espansione TV

Articoli correlati