Premio “Città di Como”, lanciata l’ottava edizione

premio della cultura Città di Como

Il “Premio Internazionale di Letteratura Città di Como” rivolto a poeti, narratori, saggisti e artisti multimediali sia editi che inediti ha appena varato sul suo sito il nuovo bando, quello dell’ottava edizione. La settima – la cui premiazione è stata procrastinata ad aprile causa coronavirus – ha registrato un nuovo record di partecipanti, ben 3.300, da tutta Italia e anche dall’estero, che supera il già ragguardevole traguardo della sesta edizione (2.600)
La più importante novità dell’ottava edizione è l’ancora più marcata apertura internazionale: il premio è rivolto agli scrittori professionisti ed esordienti, in prosa e in poesia, ai saggisti, ai divulgatori e a chiunque voglia cimentarsi in opere creative multimediali. Chiunque può inviare la propria opera, purché sia allegata una traduzione in lingua italiana o, per i testi editi, in lingua inglese. Un apposito riconoscimento sarà riservato proprio a opere internazionali che giungeranno al concorso comasco nella lingua di William Shakespeare.
La seconda importante novità è il riconoscimento a un’opera dedicata a un tema specifico: quest’anno sarà premiata la migliore opera edita o inedita – di poesia, narrativa, arte multimediale o saggistica – che sia ispirata alla tematica ecologica nelle sue più diverse accezioni. Il rapporto tra uomo e natura, le sfide che pone il sempre più difficile equilibrio ambientale, il mondo dei nostri compagni di viaggio sul pianeta, ossia gli animali sia domestici che selvatici. La minaccia all’ecosistema che scatena reazioni a livello planetario anche attraverso le epidemie.
Il montepremi complessivo è di 25mila euro (nella settima edizione era di 20mila). Lo scrittore Andrea Vitali, tra i narratori più amati dal pubblico italiano, presiede anche quest’anno l’autorevole giuria tecnica, di cui fanno parte prestigiose personalità della letteratura, del giornalismo, della critica e della fotografia: basti citare Dacia Maraini, Edoardo Boncinelli, Giovanni Gastel. Della giuria è entrato a far parte il celebre matematico Piergiorgio Odifreddi.
Il Premio come detto si articola in più sezioni: Poesia (dedicata alla poetessa Alda Merini), Narrativa (dedicata allo scrittore comasco Giuseppe Pontiggia), Saggistica e una Sezione Multimediale che prevede proposte di testi, musica, immagini, videopoesie e booktrailer. La settima edizione si è arricchita di una nuova sezione dedicata alla scrittura autobiografica, dedicata a una narrazione in prosa in cui l’autore rievochi i fatti o i periodi importanti nel proprio percorso di vita. Tale sezione viene confermata nel bando dell’ottava dizione.
Per gli autori che partecipano nelle sezioni riservate ai testi inediti, si dà la possibilità di una scheda di valutazione dell’opera presentata in concorso al fine di evidenziare pregi e eventuali limiti di stile di scrittura, contenuto e trama. Informazioni su www.premiocittadicomo.it.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.