Premio “Fogazzaro”, si parte con Leonardo

Leonardo Da Vinci


Il premio letterario “Fogazzaro” intitolato al grande scrittore vicentino e lariano di adozione anche per l’edizione 2019 promuove una serie di interessanti incontri culturali sul territorio che invitano tra l’altro a scoprire luoghi pieni di fascino. Lo scrittore e ricercatore lariano Giuseppe Bresciani presenta “Le infinite ragioni. Il manoscritto segreto di Leonardo da Vinci” (Albeggi Edizioni) oggi, alle ore 20.45, nella splendida cornice di Villa Camozzi a Grandola ed Uniti (sede dell’interessante Museo etnografico della Val Sanagra e del municipio di Grandola (nella foto).
Il Premio Antonio Fogazzaro non poteva trascurare di celebrare il quinto centenario della morte di Leonardo da Vinci, e lo fa seguendo la sua linea prediletta, quella letteraria della narrativa, presentando il raffinato romanzo storico e intimista di Giuseppe Bresciani. L’autore immagina che uno studioso inglese entri in possesso di un testo di Leonardo creduto perduto, il Manoscritto di Amboise, la città del dipartimento della Loira residenza dei reali di Francia, dove il vecchio genio, debilitato e amareggiato dalla vita, ha accettato di trasferirsi, ospite del re Francesco I, e dove vivrà dal tardo autunno 1517 al 2 maggio 1519, giorno della sua morte. Durante l’incontro, Giuseppe Bresciani dialogherà con Alberto Buscaglia. La villa è in piazza Camozzi 2. Ingresso libero.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.