Prende fuoco barcone: recuperato cadavere migrante disperso

Trovato da alcuni pescatori

(ANSA) – CROTONE, 05 SET – Sale a quattro il bilancio delle vittime dell’incidente in mare che ha coinvolto una barca con a bordo 21 migranti avvenuto domenica 30 agosto al largo della costa crotonese. È stato ritrovato, infatti, nelle acque di fronte Le Castella il cadavere del migrante che risultava disperso dopo l’esplosione della barca a vela. A ritrovare il corpo senza vita sarebbero stati alcuni pescatori che stavano tirando a bordo le reti. L’esplosione della barca aveva causato la morte di 3 persone che erano state recuperate nell’immediatezza ed il ferimento di 7 persone tra cui due militari della Guardia di finanza di Crotone che si trovavano a bordo del veliero per soccorrere i migranti. Le ricerche della persona dispersa erano proseguite per alcuni giorni anche con l’ausilio di mezzi aerei della Guardia costiera. La Capitaneria di Porto di Crotone ha provveduto al recupero del cadavere che è stato poi trasferito nel porto di Crotone e messo a disposizione dell’autorità giudiziaria che sta indagando su quanto avvenuto domenica scorsa. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.