Preparava attentato a Venezia, espulso

Kosovaro arrestato a 17 anni con altri 3 nel 2017

(ANSA)-VENEZIA, 17 DIC-E’ stato espulso uno dei giovani kosovari che preparavano l’attentato a Venezia.La Digos di Venezia con l’ Ufficio Immigrazione di Treviso,ha così eseguito l’espulsione di Arjan Morina per terrorismo.Il giovane faceva parte della "cellula" jihadista sgominata nel 2017 e che aveva la sua base a Venezia.I 4 componenti del gruppo erano stati tutti arrestati il 30 marzo 2017 e poi condannati in via definitiva.Tra loro vi era Morina, all’epoca dei fatti minorenne. Al momento degli arresti la cellula veneziana aveva raggiunto una capacità organizzativa tale da costituire un concreto pericolo per la collettività, essendo pronta anche a sostenere il progetto jihadista compiendo uno o più attentati nel centro storico lagunare.All’epoca Morina dicendosi soddisfatto degli attacchi dell’Isis in Turchia, disse che era giunto il turno dell’Italia e invitava ad organizzare un attentato dinamitardo a Venezia, obiettivo che, data l’alta presenza di monafik (ipocriti), avrebbe fatto guadagnare loro direttamente il paradiso.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.