Como, presentato il nuovo staff tecnico. Bocche cucite sulla fideiussione

Ieri allo stadio Sinigaglia
Tanti sorrisi e parole di circostanza. Un’occasione per conoscersi anche se, al di là delle presentazioni, non sono emerse grandi novità. E nessun commento rispetto alla questione della  fideiussione. È questo il senso della presentazione dello staff tecnico del Calcio  Como, ieri mattina allo stadio Sinigaglia;
con il presidente Amilcare Rivetti, il vice  Pietro Porro e il portavoce Daniele Brunati, c’erano l’allenatore Silvio Paolucci, il diesse Mauro Gibellini e il responsabile dell’area tecnica Giovanni Dolci.
Poche parole da Silvio  Paolucci, che ha ribadito il suo credo: «Mi piacciono le squadre  organizzate, che giocano bene e che vogliono sempre vincere. I giovani? Sono una croce e una  delizia, ma da loro cercheremo di avere il meglio». Perché il Como 2012-2013 sarà composto  da ragazzi giovani. L’intenzione è di congedare tutta la rosa dell’ultimo campionato. «Dopo una stagione negativa meglio voltare pagina», ha detto Gibellini, che poi ha annunciato che  perle amichevoli contro Tottenham e Inter (21 e 24 luglio) ci sarà una folta rosa, anche con  elementi in prova, e che gli affari migliori si faranno a fine agosto, quando i grandi club  cercheranno una sistemazione per i loro giovani, reduci dal ritiro e senza possibilità di giocare in prima squadra.

Massimo Moscardi

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.