Preside invita a vaccinarsi, minacciato. Solidarietà Bianchi

'Atti intollerabili'. A Monfalcone

(ANSA) – TRIESTE, 26 AGO – Ha invitato famiglie e studenti ad aderire alla campagna vaccinale anti-Covid, ma è stato minacciato. Martedì mattina a scuola gli è stata recapitata una busta. All’interno, la stampa di una foto, probabilmente scattata con uno smartphone, della comunicazione inviata alla comunità scolastica con sopra appoggiato un proiettile in corrispondenza della sua firma. E’ successo a Monfalcone (Gorizia), al liceo Michelangelo Buonarroti. A essere preso di mira il dirigente scolastico, Vincenzo Caico. Un episodio "grave in sé", lo definisce il preside, ma "reso ancora più inquietante dal fatto che certe forme di estremismo violento a opera di singole persone o di gruppi organizzati contrari ai vaccini sembrano non voler risparmiare attacchi anche alle istituzioni scolastiche". Per il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, si tratta di "atti intollerabili": "Stamattina ho chiamato Caico per esprimere la mia solidarietà e quella del Ministero. Gli ho detto che non è solo, che siamo al suo fianco, al fianco del suo Istituto e al fianco della scuola che vuole accogliere in presenza e in sicurezza i nostri ragazzi. Andiamo avanti". Sull’accaduto indagano i Carabinieri, a cui Caico si è rivolto per sporgere denuncia contro ignoti. All’attenzione delle forze dell’ordine anche un possibile collegamento con altre offese che l’istituto ha ricevuto via social quando a giugno ha permesso ai maturandi che lo desideravano di sottoporsi al vaccino direttamente nei locali scolastici. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.