Presunto ricatto per un video hard. Marito assolto, l’amico a processo
Cronaca

Presunto ricatto per un video hard. Marito assolto, l’amico a processo

Una assoluzione piena e un rinvio a giudizio. È questa la conclusione (per ora) di una vicenda torbida avvenuta nel Triangolo lariano e che ha come protagonista un marito, la moglie con cui i rapporti erano da tempo deteriorati e un amico del marito, già noto alle forze dell’ordine. L’accusa formulata dalla Procura di Como – pubblico ministero Simona De Salvo – è stata quella di tentata estorsione con un retrogusto decisamente piccante.
Secondo l’ipotesi investigativa, finita ieri sul tavolo del giudice dell’udienza preliminare Carlo Cecchetti, il marito e l’amico avrebbero tentato di estorcere denaro alla moglie (con cui il coniuge non andava più d’accordo da tempo) sotto la minaccia di pubblicare un filmato hard della donna.
Una richiesta ingente di soldi, quantificata dall’accusa in 50mila euro.
La moglie, tuttavia, non si sarebbe scoraggiata e nemmeno si sarebbe fatta intimorire dalla minaccia, andando dai carabinieri a denunciare quanto stava avvenendo e contribuendo a far aprire le indagini che hanno poi portato all’iscrizione sul registro degli indagati dei due amici, tra cui il marito.
Questa, almeno, era la ricostruzione fatta dalla Procura della repubblica di Como. Ieri tuttavia in giudice dell’udienza preliminare ha optato per una decisione diversa. Il marito – che aveva scelto il rito Abbreviato – è stato assolto per «non aver commesso il fatto». Dunque, il coniuge non è stato riconosciuto partecipe (in concorso con l’amico) del tentativo di estorsione da 50mila euro nei confronti della vittima che comunque, come detto, decise di non pagare.
L’amico del marito, al contrario, è stato rinviato a giudizio in dicembre, quando sarà chiamato a rispondere da solo all’accusa di tentata estorsione. I fatti finiti nel fascicolo della Procura sarebbero avvenuti nell’aprile del 2016.

20 ottobre 2017

Info Autore

Redazione Corriere di Como

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Archivio
dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto