Prezzi bassi: colazione al bar e pizza, Como primeggia

Colazione al bar e pranzo in pizzeria? Meglio a Como che a Varese o a Lecco, dove i prezzi sono tra i più cari dell’intera Lombardia. Per una volta, il capoluogo lariano esce a testa alta dal confronto con le città cugine, almeno stando ai dati diffusi dalla Camera di Commercio di Monza e Brianza che ha messo a confronto i prezzi medi delle consumazioni al bar, cappuccino e brioche, e di un pasto in pizzeria nell’intera Lombardia. Si tratta di cifre relative allo scorso ottobre.
Secondo le rilevazioni dell’ente camerale monzese, condotte con la consulenza scientifica dell’istituto Ref Ricerche, Como è anzi tra le città più economiche, con quotazioni inferiori alla media regionale, in particolare per quanto riguarda le pizze.
Fare colazione al bar con cappuccino e brioche costa in media 2,3 euro a Como, un prezzo di appena 4 centesimi superiore a quello registrato a Brescia, il capoluogo che vanta le colazioni più a buon mercato di tutta la Lombardia (2,26 euro).
Sul fronte opposto, Cremona spicca per i prezzi più alti, con 2,46 euro. Al secondo posto figura Varese, con 2,39 euro, tallonata da Lecco e Lodi, dove fare colazione fuori casa costa 2,38 euro. Seguono poi Bergamo e Mantova (2,37), Monza (2,33), Como (2,3), Pavia (2,28), Milano (2,27) e, appunto, Brescia, la città più conveniente con una spesa di 2,26 euro. La media lombarda si attesta a quota 2,34 euro, 4 centesimi al di sopra delle quotazioni comasche.
Graduatoria diversa per quanto riguarda il costo medio di una pizza. Fermo restando il primato di Brescia, che anche in questo caso si conferma la città più a buon mercato dell’intera Lombardia, con una spesa media di 8,15 euro per una pizza, stavolta è Pavia il capoluogo in cui i prezzi sono più alti (11,28 euro), mentre Cremona è, assieme a Como, al secondo posto per convenienza, con un costo medio di 8,99 euro.
Dalla più cara a quella più economica, questa è la classifica dei prezzi delle pizze in Lombardia: Pavia (11,28 euro), Varese (11,19), Mantova (10,27), Milano (10,24), Monza (9,44), Bergamo (9,42), Lodi (9,30), Como e Cremona (8,99) e Brescia (8,15). Questa volta nell’elenco non figura Lecco, mentre Varese si conferma anche in questo caso più costosa di Como. La media regionale è pari a 9,73 euro.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.