Elezioni 2012

Prima notte da sindaco. «A letto alle quattro per rispondere alle email»


«Credo di essere pronto per questa nuova avventura»
La notte è filata via liscia. La tensione accumulata nelle ultime settimane e l’attesa, non particolarmente lunga, per scoprire i risultati del ballottaggio, non hanno tolto il sonno a Mario Lucini.
Dopo i festeggiamenti ufficiali e le congratulazioni dei cittadini, il nuovo sindaco di Como, verso mezzanotte di lunedì sera, è tornato a casa.
E ha dormito. Un sonno tranquillo che però ha lasciato il posto, al risveglio, a un altro tipo di sentimento.
«In effetti quando è suonata la sveglia ero felicissimo
ma anche lievemente agitato – racconta Mario Lucini – Il compito che mi aspetta è impegnativo. Un lavoro importante e complesso che, come è normale che accada, mi sta responsabilizzando ogni minuto di più. Ma sono pronto».
La notte della vittoria, però, si è pensato soltanto a festeggiare. «Ci siamo riuniti tutti insieme. Ho ringraziato i miei insostituibili sostenitori e i compagni di viaggio, gli uomini delle liste – ha detto ancora Mario Lucini – La commozione era palpabile. Ci siamo guardati negli occhi e ci siamo resi conto di aver centrato un grande obiettivo».
Ma prima dei ringraziamenti, dei discorsi ufficiali e dei brindisi, è stato reso un doveroso omaggio. «Abbiamo fatto un minuto di silenzio e raccoglimento in memoria delle povere vittime del terremoto in Emilia-Romagna e del vile attentato di Brindisi – spiega sempre il nuovo sindaco del capoluogo – Poi, ovviamente, ci siamo guardati in faccia, consci di quanto fatto, e ci siamo congratulati. I consiglieri eletti sono saliti sul palco, si sono presentati. Abbiamo parlato e commentato la vittoria». Ma poi, verso mezzanotte, come nello stile sobrio di Lucini, il neosindaco ha ringraziato tutti ed è tornato a casa. «I miei figli hanno proseguito con i festeggiamenti. Penso siano andati avanti tutta la notte. Io sono rientrato. Ho trascorso ancora alcune ore sveglio per rispondere alle tantissime email e messaggi di congratulazioni che mi sono arrivati. Questo è stato uno dei momenti più coinvolgenti e gratificanti – racconta Mario Lucini – Sono la prova del fatto che, assieme alla mia squadra, abbiamo lavorato bene».
Adesso, ovviamente, arriva la parte più difficile, più complicata. «Proprio per questo al risveglio ero teso – conclude Mario Lucini – Sono comunque prontissimo per questa nuova avventura».

Fabrizio Barabesi

Nella foto:
Mario Lucini è stato eletto sindaco di Como nel ballottaggio di domenica e lunedì scorsi con oltre 21mila voti
23 Maggio 2012

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto