Primarie, 800 “bussano” al voto

Atto finale
L’appello all’iscrizione on line lanciato dai sostenitori di Matteo Renzi ha fatto breccia anche sul Lario. Sono almeno 800 le richieste giunte fino a ieri sera al comitato dei garanti di Como.
Nella sede del Pd lo stesso comitato si è riunito insieme con i rappresentanti dei due candidati al ballottaggio per vagliare le domande.
A livello nazionale, stando a quanto riportavano ieri le agenzie di stampa, le richieste giunte da chi non ha potuto votare al primo turno hanno sfiorato quota 100mila. Non è chiaro, però, quanti di queste mail o fax avranno una risposta positiva. Decideranno i comitati dei garanti delle primarie provincia per provincia.
IL FRATELLO MEDICO A MENDRISIO
Intanto ieri il Giornale del Popolo ha “scovato” il fratello medico di Renzi, lo stesso che – aveva raccontato il primo cittadino di Firenze nel dibattito tv con Bersani – era emigrato per non essere giudicato come il «fratello del sindaco». Samuele Renzi, 29 anni, pediatra, lavora a Mendrisio, all’ospedale Beata Vergine. Ieri i media ticinesi lo hanno raggiunto e intervistato.
«Sono venuto in Svizzera per stare tranquillo. Condivido al 98% quello che dice mio fratello, ma non ho nessun desiderio di ribalta – ha dichiarato Samuele Renzi – Sono soltanto di passaggio in Ticino. Poi tornerò a Ginevra, dove ho iniziato. Mi trovo molto bene da voi ma non mi trovo qui perché devo dimostrare qualche cosa. Voglio solo poter svolgere il mio lavoro e vivere serenamente», ha aggiunto il giovane medico.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.