Primavera a suon di album

alt

Uscite discografiche – Molti artisti del nostro territorio, a cominciare da Davide Van De Sfroos, sforneranno a breve nuovi dischi

Proprio nel giorno in cui il Festival di Sanremo dedica la serata alla celebrazione degli artisti che hanno fatto la storia della musica d’autore italiana, con tutto il Club Tenco schierato in prima fila, si fanno concreti gli annunci di una ricca serie di nuovi dischi lariani.
Una pioggia di note che arriverà in primavera, tra aprile e maggio, dando ulteriore corpo al ricco fermento che almeno in campo musicale vive la città da qualche anno. Certamente l’album più atteso è quello di

Davide Van De Sfroos, l’unico che ha già ufficializzato anche la data della pubblicazione: il 15 aprile. Mancano quindi meno di due mesi all’atteso arrivo sugli scaffali dei negozi di dischi del successore del fortunato Yanez. Musicalmente e liricamente è un lavoro ricco delle esperienze di questi ultimi anni e al momento, per completare l’opera, mancano solo la copertina e il titolo.
Nel disco troveremo, nella sua versione estesa, anche Gira Gira, il brano inviato in autunno da De Sfroos in Liguria, ma non selezionato per la popolare kermesse sanremese che lo vide grande protagonista nel 2011. Nei giorni scorsi Davide ha anche ufficializzato la sua presenza al City Sound Festival all’Ippodromo di Milano, dove il 13 giugno presenterà dal vivo i 16 brani che compongono il sesto album di inediti della sua carriera. Non solo, battezzato dal governatore lombardo Roberto Maroni, il prossimo 22 marzo, sotto la direzione artistica di De Sfroos, partirà da Brescia “Lombardia Expo Tour”, la kermesse musicale dedicata ai territori che toccherà Bergamo, Pavia, Milano, Como il 15 giugno (forse al Teatro Sociale), Monza, con un grande evento, l’unico che coinvolgerà artisti nazionali, e in seguito tutte le altre province lombarde.
A maggio nuovo disco anche per i Sulutumana. Dopo Non c’è limite al meglio, la raccolta dei loro brani più belli riarrangiati e reinterpretati sotto la guida artistica di Piero Cassano e Fabio Perversi dei Matia Bazar, il percorso della band comasca guidata da Gian Battista Galli, dopo sette anni, si arricchirà di un album di inediti, il cui titolo è ancora da scoprire, che verrà anticipato durante il concerto previsto al Teatro Sociale di Como il prossimo 13 aprile. Per la prima volta le loro nuove canzoni saranno sottoposte ai ferri del mestiere di Cassano e Perversi, che si occuperanno della direzione artistica e della produzione del disco.
Proprio nella settimana consacrata al Festival di Sanremo, la kermesse che lo ha fatto conoscere al grande pubblico dieci anni fa, anche Simone Tomassini ha reso nota l’uscita in primavera di un nuovo cd, le cui canzoni saranno in parte influenzate dal fatto che presto il cantautore comasco diventerà papà. Attesa che verrà intanto colmata dal concerto davanti al suo pubblico comasco, domani a Montano Lucino, al Teatro Smeraldo, con inizio alle 20.30, durante il quale il cantautore lariano proporrà una carrellata dei suoi brani più noti, a partire da È stato tanto tempo fa, il pezzo che presentò sul palco dell’Ariston a Sanremo, per arrivare al più recente Ho scritto una canzone, tratto invece dall’omonimo album Simone Tomassini del 2011.
Chi invece ha già coronato il sogno di diventare genitore è il canturino Andrea Parodi, papà di Woody, così battezzato in onore del grande Guthrie, papà di tutti i folksinger, in procinto di volare in California per incidere le canzoni raccolte in questi anni on the road che dovranno presto concretizzare il successore dell’ottimo Soldati, disco allora inciso in Texas, senza dimenticare la bella parentesi con i Barnetti Bros di Massimo Bubola e Jono Manson, che diede alla luce Chupadero, disco che guadagnò l’ambita copertina dello storico mensile musicale Buscadero.
Infine, anche Gatto Panceri è in procinto di rilasciare un nuovo album. Il cantante lariano sta registrando in città una nuova raccolta di brani inediti. Presso lo studio del produttore Filadelfo Castro in via Sant’Abbondio a Como prende infatti forma da alcuni mesi un progetto discografico atteso molto dai sui fan. Si tratta dell’undicesimo album di una carriera ultraventennale. Gatto aveva pronte alcune canzoni di cui era molto soddisfatto e così ha deciso di affidarsi a Filadelfo Castro, musicista comasco molto bravo, con cui aveva già lavorato alla realizzazione di “Live”. Da qualche mese è già uscito un singolo, Vieni a vivere, che oggi serve soprattutto a comunicare il disco che verrà il prossimo maggio. In questo lavoro, che si intitolerà La stanza bordò, in onore alla stanza del suo studio dove nascono artisticamente i brani, ci saranno meno canzoni d’amore rispetto al passato e più testi dedicati alle tematiche sociali. Crudezza e realtà hanno preso il sopravvento senza che questo abbia snaturato il suo percorso, basti pensare a un pezzo come Brividi e lividi che parla della violenza sulle donne, tematica tragicamente molto attuale.

Maurizio Pratelli

Nella foto:
Sopra, Davide Van De Sfroos, l’unico che ha già ufficializzato anche la data della pubblicazione del suo nuovo lavoro: il 15 aprile. A sinistra, i Sulutumana. Il nuovo disco della formazione vallassinese è atteso per il mese di maggio. Anche qui il titolo è ancora tutto da scoprire

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.