Procura Genova, truffe con redditi cittadinanza

In questo modo la somma verrà sequestrata dal magistrato

(ANSA) – GENOVA, 07 OTT – Il reddito di cittadinanza percepito illecitamente va sequestrato e il reato configurato è quello di truffa allo Stato. E’ l’indirizzo adottato dalla procura di Genova dopo l’impennata di denunce arrivate al gruppo che si occupa di reati contro la pubblica amministrazione. Nelle ultime due settimane sono arrivate più di una segnalazione al giorno. I pm genovesi hanno cercato di fare chiarezza visto che la norma relativa al reddito di cittadinanza parla solo di false dichiarazioni. Non specifica però se in caso di percezione indebita possa scattare il sequestro della somma. Per la procura dunque se si indicano falsi elementi (dalla dichiarazione dei redditi inferiore alla realtà fino all’omessa indicazioni di proprietà) ma non si percepisce il sussidio si verrà denunciati solo per falso. Nel caso in cui, invece, il reddito venga erogato allora si configurerà la truffa allo Stato e la procura potrà ottenere il sequestro della somma. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.