Cronaca

Proiettili di kalashnikov agli assessori: imputati assolti

Secondo il giudice non è stata raggiunta la prova della colpevolezza
(m.pv.) Assolti «perché non è stata raggiunta la prova che gli imputati abbiano commesso il fatto». Si è chiusa così la vicenda processuale di Gaetano Sangiorgio – 49enne di Como difeso dall’avvocato Arnaldo Giudici – e di Joan Donea, romeno di 48 anni rappresentato dal legale Samuel Auguadro. La procura ne aveva chiesto il processo con l’accusa di minacce aggravate e di aver portato munizioni in luogo pubblico, in quanto sospettati di aver spedito sms anonimi a due assessori dell’allora giunta di palazzo Cernezzi (Fulvio Caradonna e Diego Peverelli) e pure buste recapitate nelle abitazioni dei politici (e di un imprenditore locale) contenenti proiettili di kalashnikov e la frase: «Ti sono arrivato fino in casa, basta assessori disonesti che rubano i soldi». A questo capo di imputazione si era giunti indagando su tutt’altro, ovvero su un incendio che nella notte aveva danneggiato un bar in centro.
I due imputati si sono sempre professati innocenti. E ieri anche il giudice monocratico di Como, Carlo Cecchetti, li ha ritenuti tali assolvendoli per il capo B perché «il fatto non sussiste» (quello dell’aver portato le munizioni in luogo pubblico) e per il mancato raggiungimento della prova sul capo A, quello delle minacce. Il pm aveva chiesto la condanna a 6 mesi per il romeno e a 10 mesi per il comasco. Nessuna delle vittime dei messaggi si era costituita parte civile. In aula aveva provato a presentarsi solo il Comune di Como che tuttavia sbagliò a redigere l’atto e fu subito escluso.

Nella foto:
Proiettili di kalashnikov furono spediti nelle case di sue assessori
31 ottobre 2014

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto