Prorogato al 20 luglio il premio “Città di Como”

premio della cultura Città di Como

L’associazione Eleutheria che organizza il premio, giunto quest’anno alla settima edizione, ha deciso di prorogare di un mese il termine di consegna degli elaborati in linea con quanto prescritto dal bando.

“Nonostante non ami le proroghe questa edizione è anche segnata dalla pandemia causata dal coronavirus Covid-19 – dice il fondatore del premio Giorgio Albonico – e quindi inevitabilmente ne subisce ritardi e contrattempi. La ricezione dei plichi postali ovviamente ne ha risentito, c’è la concreta impossibilità di recarsi nella vicina Svizzera a ritirare i libri provenienti dall’estero e anche la più volte segnalata difficoltà, da parte di molti concorrenti, di spedire i loro elaborati. Non tutti infatti hanno padronanza con l’invio telematico. Per queste ragioni riteniamo opportuno, per questa edizione, prorogare al 20 luglio 2020 i termini di scadenza del concorso attuale”.

Rimangono invariate tutte le altre caratteristiche che fanno del premio un unicum nel panorama dei concorsi letterari italiani. Tra le principali novità di quest’anno: 20mila euro di montepremi complessivo, il corso di scrittura creativa e una sezione dedicata ai testi autobiografici. Info e bando all’indirizzo www.premiocittadicomo.it.

Il Premio Internazionale di Letteratura Città di Como opera in ambito nazionale e internazionale ed è aperto agli scrittori professionisti ed esordienti, in prosa e in poesia, ai saggisti, ai divulgatori e a chiunque voglia cimentarsi in opere creative multimediali.
L’elenco completo degli autori premiati nell’edizione 2019 è a questo indirizzo: https://premiocittadicomo.it/i-vincitori-della-vi-edizione/.
La scadenza per partecipare alla settima edizione come detto è stata prorogata al 20 luglio 2020 e tutte le norme di partecipazione sono sul sito del Premio all’indirizzo www.premiocittacomo.it.
Lo scrittore Andrea Vitali, tra i narratori più amati dal pubblico italiano, presiede anche quest’anno la giuria tecnica, di cui fanno parte prestigiose personalità della letteratura, del giornalismo, della critica e della fotografia: basti citare Dacia Maraini, Edoardo Boncinelli, Giovanni Gastel e Giulio Giorello.

Ideato e organizzato da Giorgio Albonico, il Premio Internazionale di Letteratura Città di Como ha riscosso crescenti consensi non solo in Italia ma anche all’estero. Nelle precedenti edizioni sono stati migliaia i partecipanti fra scrittori e artisti. Solo nel 2019 il premio ha ricevuto ben 2.600 opere da valutare nelle varie sezioni.

LE NOVITÀ DELLA VII EDIZIONE

La VII edizione quest’anno si arricchisce di una nuova sezione dedicata alla scrittura autobiografica. Si può partecipare con una narrazione in prosa in cui l’autore rievochi i fatti o i periodi importanti nel proprio percorso di vita. L’autore prende coscienza di sé attraverso i ricordi, diventando con la sua analisi protagonista delle vicende narrate.

Il Premio si articola in più sezioni: Poesia (dedicata alla poetessa Alda Merini), Narrativa (dedicata allo scrittore Giuseppe Pontiggia), Saggistica e una Sezione Multimediale che prevede proposte di testi, musica, immagini, videopoesie e booktrailer.

I PREMI

Agli autori più meritevoli, oltre ai premi in denaro, che ammontano complessivamente a 20mila euro, l’organizzazione del premio potrà assegnare ai soggiorni premio in rinomati alberghi del territorio lariano (come il resort Mandarin Oriental Lago di Como di Blevio, il Grand Hotel Imperiale di Moltrasio e il Palace di Como). L’elenco completo delle strutture alberghiere è sul sito del premio. Il testo inedito in prosa che risulterà vincitore – sia esso romanzo o raccolta di racconti, per adulti o per bambini o ragazzi – verrà inoltre pubblicato dall’Editore Francesco Brioschi di Milano.

EDITI E INEDITI IN GARA

Possono partecipare opere edite e inedite. Il premio è rivolto a una notevole quantità di generi espressivi: poesia, romanzo storico, di avventura e di viaggio, romanzo giallo e thriller, romanzo fantasy, fantascientifico horror. Si può partecipare anche con opere teatrali e aforismi, fiabe, libri per bambini e ragazzi e soggetti cinematografici.
Si premiano anche il miglior racconto che abbia il lago come protagonista, in qualsiasi accezione geografica o simbolica, e tesi di laurea in ambiti specifici come la mediazione culturale e il turismo. La saggistica comprende sia opere specialistiche che a carattere divulgativo.
Per gli autori che partecipano nelle sezioni riservate ai testi inediti, che ne facciano richiesta tramite apposito modulo allegato alla scheda di partecipazione, verrà compilata una scheda di valutazione dell’opera presentata in concorso al fine di evidenziare pregi e eventuali limiti di stile di scrittura, contenuto e trama. Completeranno le osservazioni suggerimenti per un eventuale editing e la valutazione della potenzialità dell’opera.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.