Prosegue il “Festival della luce” di Como

un manifesto dell’Esposizione Voltiana che si tenne a Como nel 1899

L’ottava edizione del Festival della Luce Lake Como – promosso e
organizzato da Fondazione Alessandro Volta con il patrocinio di Regione
Lombardia, Comune di Como e Comune di Pusiano –si sta svolgendo  fino al 23 maggio con il titolo “L’amor che move il sole e l’altre stelle”.
Il Festival intende, infatti, approfondire il tema del Sole, questa volta
incrociandolo con l’importante anniversario dei 700 anni dalla morte di
Dante Alighieri e dando vita a incontri di divulgazione scientifica, eventi
culturali e mostre grazie alla partecipazione di importanti personalità del
mondo della scienza e della cultura.
Nato con l’obiettivo di esplorare e divulgare il tema della luce,
incontrando sensibilità tra loro differenti attraverso varie chiavi di
lettura e format, il Festival si propone di diffondere la cultura
scientifica e umanistica e l’amore per la conoscenza raccogliendo l’eredità
lasciataci dall’illustre concittadino Alessandro Volta, offrendo al grande
pubblico, e in particolare ai giovani, occasioni di incontri con Premi
Nobel, personaggi di spicco della ricerca scientifica e della cultura,
mostre, incontri nelle sedi storiche, in spazi non convenzionali e
periferici, eventi nelle piazze cittadine e del territorio limitrofo.
Il Festival è organizzato nell’ambito e in concomitanza con la Giornata
Internazionale della Luce, che ogni anno viene celebrata nel Mondo il 16
maggio sotto l’egida dell’UNESCO.

Il 22 maggio alle 18 nella Sala Bianca del Teatro Sociale ci sarà l’incontro con il Premio Nobel per la Fisica 2019 Michel Mayor dal titolo: “Altri Mondi nel Cosmo? La ricerca dei pianeti simili alla nostra
Terra e …forse un rifugio per la Vita!” con la conduzione di Giovanna Tinetti, Direttore del gruppo di Astrofisica dello University College London. Pluralità di mondi nell’universo, pluralità di mondi abitati? A 25 anni dalla scoperta di Pegasi 51b, il primo pianeta in orbita attorno a una stella simile al Sole, il Premio Nobel accompagnerà il pubblico a rispondere a questa doman-da che l’uomo si pone da oltre 2.000
anni. Sarà presente l’Associazione Radioamatori Italiani di Como per
illustrare il progetto “Alessandro Volta EME (Earth-Moon-Earth) station: una
stazione radioamatoriale per collegamenti Terra-Luna-Terra” intitolato alla
me-moria di Emilio e Mario Baserga, radioamatori sperimentatori di
tecnologie avanzate.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.