Cronaca

Prostituzione: le case di piacere a Camerlata e in viale Lecco

Il peruviano ai “domiciliari” sceglie il silenzio
Ha scelto di non parlare, avvalendosi della facoltà di non rispondere. Assistito dal suo legale, Marco Favara, il 38enne peruviano arrestato la scorsa settimana dai carabinieri di Como, nell’ambito di una maxi inchiesta contro lo sfruttamento della prostituzione, ha scelto infatti di fare scena muta di fronte al giudice delle indagini preliminari Nicoletta Cremona. L’uomo, che è ai “domiciliari”, è accusato di essere il referente sul Lario di una associazione ben strutturata e dedita al reclutamento, allo sfruttamento
e al favoreggiamento della prostituzione. L’indagine, partita dai carabinieri di Nocera Inferiore, ha portato all’iscrizione sul registro degli indagati di 92 persone che pubblicizzavano donne colombiane su ben 1.300 domini con server in Italia e all’estero.
Il “comasco”, residente in città, forniva all’associazione appartamenti dove far prostituire le ragazze. Per la precisione, da quanto sarebbe emerso, i locali erano a Camerlata e in viale Lecco, in pieno centro. La tecnica era raffinata: il 38enne peruviano si intestava a suo nome i contratti di affitto in appartamenti all’interno di condomini poco abitati, per non dare nell’occhio. Ogni sei mesi cambiava poi i locali, passando da un comune all’altro. I fatti contestati riguardano gli anni 2009 e 2010. La difesa del peruviano ha intanto preannunciato per le prossime ore una istanza per chiedere la revoca dei “domiciliari”.

Mauro Peverelli

Nella foto:
La caserma dei carabinieri di Como: il blitz è scattato la scorsa settimana
8 Mag 2012

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dic: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto