Protezione civile a Como: una App per i cittadini

Quali sono le aree a rischio del territorio comasco, quali scenari si possono sviluppare e come intervenire. Sono alcuni dei contenuti del nuovo servizio che la Protezione Civile di Como, gestita dalla Polizia Locale, offre ai cittadini comaschi attraverso la App LibraRisk, disponibile gratuitamente. Un progetto che tra l’altro mette a disposizione un servizio di allerte e di notifiche dirette. Questa mattina la presentazione a Palazzo Cernezzi.
Con LibraRisk, i cittadini possono verificare la situazione: c’è l’opportunità di controllare i livelli di criticità idraulico-idrogeologica e le precipitazioni attese, ricevere notifiche dagli uffici comunali per segnalazioni di criticità a livello locale, diffondere i messaggi via WhatsApp, e-mail e social network.
«Questo servizio ha una notevole importanza – ha spiegato in conferenza stampa Paolo Frisoni, assessore alla Protezione civile – La divulgazione del concetto di rischio, la predisposizione allo stato di “emergenza”, la diffusione dell’informazione in caso di allerta sono temi fondamentali».
«È importante che tutti comincino a familiarizzare con le logiche di emergenza – ha aggiunto Donatello Ghezzo, comandante della Polizia Locale e responsabile della Protezione Civile di Como – Le App oggi sono tra gli strumenti che ci permettono di raggiungere più persone con tempestività».

Articoli correlati