Cronaca

Provincia, si va verso il riconteggio

Le elezioni contestate a Villa Saporiti
Pd e Forza Italia valutano se chiedere al Tar la verifica dei risultati
(m.d.) Si va verso un probabile riconteggio dei voti delle elezioni provinciali di domenica scorsa. Sembra infatti questo l’orientamento sia del Pd sia di Forza Italia, ovvero dei due principali partiti che si sono sfidati per la conquista di Villa Saporiti. La vittoria, come è noto, è andata alla candidata del Partito Democratico, Maria Rita Livio, attuale sindaco di Olgiate Comasco, che ha ottenuto 41.819 voti ponderati, superando il primo cittadino di Pusiano, l’azzurro Andrea Maspero, che ne ha conseguiti 40.610.
Una differenza minima, se si tiene conto del fatto che si tratta di voti ponderati perché gli elettori – ovvero tutti i consiglieri comunali e i sindaci del territorio lariano – avevano un peso diverso a seconda del comune di appartenenza. Dunque, a distanziare Maspero dalla Livio potrebbe essere stato il voto di due o tre amministratori locali.
Ma i problemi principali emersi dopo lo scrutinio effettuato dal personale di Villa Saporiti riguardano soprattutto l’elezione dei consiglieri provinciali. In casa Pd c’è il caso di Guido Frigerio, consigliere comunale di Como, escluso dal consiglio provinciale perché i suoi voti sarebbero stati erroneamente assegnati a Guido Rovi, anch’egli esponente del Pd a Palazzo Cernezzi. Dubbi anche all’interno di Forza Italia a proposito dei voti attribuiti a Domiziana Giola, Marco Campagna e Giuseppe Riniti, i primi due risultati eletti, il terzo invece escluso.
«Al momento non abbiamo ancora preso nessuna decisione definitiva – spiega il segretario provinciale del Partito Democratico, Savina Marelli – Abbiamo richiesto l’accesso agli atti. Il problema è capire se c’è stato un errore nell’attribuire i voti di preferenza. Abbiamo in programma un paio di riunioni con i candidati (la prima si è svolta ieri, la seconda è prevista per oggi, ndr), dopodichè decideremo».
Anche Forza Italia punta al riconteggio dei voti e chiederà all’Ufficio elettorale provinciale di poter visionare le schede. «Stiamo valutando, una volta fatto l’accesso agli atti, se non valga la pena di procedere alla verifica di tutte le schede, d’intesa con le altre liste – afferma infatti il coordinatore provinciale del partito azzurro, Alessandro Fermi – Il riconteggio deve essere complessivo, riguardare cioè non soltanto le schede relative ai consiglieri, ma anche quelle dei candidati alla presidenza della Provincia».
Restano però da capire i tempi di un eventuale riconteggio delle schede perché la richiesta deve essere presentata al Tribunale amministrativo regionale, che impiegherà alcuni mesi per dare il proprio responso. Nel frattempo, Maria Rita Livio dovrà governare la Provincia con il rischio, nel caso di un ribaltamento dell’esito del voto, che tutte le sue decisioni e i suoi provvedimenti vengano poi azzerati.

Nella foto:
Villa Saporiti
Domenica scorsa si sono svolte le elezioni per la nomina del nuovo presidente di Villa Saporiti (nella foto Fkd) e dei componenti del consiglio provinciale. A votare sono stati i consiglieri comunali e i sindaci di tutti i comuni lariani
15 Ott 2014

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dic: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto