Cronaca

Pugni e spintoni all’ausiliario della sosta

altViolenza gratuita a Cantù

È di una violenza inaudita l’episodio accaduto a Cantù nella centrale via dei Mille all’angolo con via San Giacomo. Un ausiliario della sosta si è avvicinato a un automobilista che si era fermato sui parcheggi blu spiegando che se avesse lasciato il mezzo negli stalli avrebbe dovuto pagare il ticket.
Per tutta risposta ha rimediato un paio di pugni e uno spintone dall’automobilista, un giovane italiano di circa 30 anni che si è poi allontanato a bordo del suo veicolo.
I fatti risalgono

a ieri mattina e sono stati il sindaco canturino, Claudio Bizzozero e il presidente di Canturina Servizi, Alessandro Incognito, a stigmatizzare l’episodio.
«Uno dei nostri due ausiliari ha subito un’aggressione – spiega il presidente Incognito – Aveva solo posto una domanda a un automobilista che non aveva ancora il tagliando del parcheggio sull’auto. In cambio ha ricevuto pugni e strattoni. È riuscito a chiamare la polizia locale, ma quando sono arrivati i vigili in via dei Mille l’aggressore era già fuggito».
Il violento potrebbe avere però i giorni contati visto che l’ausiliario è riuscito a memorizzare e a segnarsi il numero della targa dell’auto.
«Il nostro dipendente è andato in ospedale a farsi visitare. Fortunatamente non è stato necessario il ricovero. Poi ha sporto querela, al momento contro ignoti – aggiunge il presidente della Canturina Servizi – Si tratta di un episodio deprecabile. Il nostro ausiliario della sosta stava solo svolgendo il suo lavoro. Tra l’altro non abbiamo mai avuto un problema in precedenza con gli utenti. Abbiamo due addetti educatissimi e il loro atteggiamento non è mai vessatorio. Anche in quel caso cercava di informare e collaborare con l’automobilista. Chi ha assistito alla scena ha descritto l’aggressore come un giovane italiano, attorno ai 30 anni.
Sono convinto che avrà i giorni contati».
Sulla stessa lunghezza d’onda il sindaco canturino Bizzozero .
«Si tratta di un episodio gravissimo, segno di una inciviltà crescente – dice – Confido che la legge italiana venga applicata in tutta la sua durezza contro l’aggressore. Un evento così vergognoso non fa onore a Cantù. Purtroppo ogni giorno assistiamo a episodi di vandalismi e a forme di violenza».

Paolo Annoni

Nella foto:
Ticket indigesto per un automobilista che ha picchiato un ausiliario della sosta
1 Novembre 2013

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto