Cronaca

Pugno duro del Comune contro chi occupa le case

Quattro sgomberi a Como
(a.cam.) Quattro appartamenti di edilizia popolare occupati abusivamente sono stati sgomberati ieri mattina su richiesta del Comune di Como. Negli alloggi erano entrati, senza averne titolo, una coppia di tunisini e tre famiglie italiane. «Capiamo la difficoltà del momento, ma non può essere consentito in alcun modo l’abusivismo violento», ha detto l’assessore al Patrimonio di Palazzo Cernezzi Marcello Iantorno.
Gli alloggi sgomberati sono in via San Bernardino da Siena, in tre diversi edifici. Erano stati occupati forzando le porte e, in un caso, addirittura abbattendo una parete di chiusura dell’ingresso. L’amministrazione comunale era a conoscenza dell’occupazione di tre appartamenti ma ieri, durante l’operazione di liberazione degli spazi, è stato scoperto un quarto caso, nella stessa via.
A Como, nel recente passato non erano mai state effettuate operazioni di questo tipo. «Il Comune si vede costretto, cosa infrequente finora, a non tollerare le occupazioni con la violenza di case popolari – sottolinea Iantorno – L’abusivismo violento a sua volta genera profondo malessere nei residenti regolari. Lo sgombero è un giusto segnale per chi ha in mente di occupare con la forza altri alloggi. Procederemo nel medesimo modo in tutti i casi simili – aggiunge l’assessore al Patrimonio – Abbiamo già previsto e organizzato altri interventi analoghi e nelle prossime settimane gli abusivi dovranno lasciare le case occupate. È bene che lo facciano volontariamente sin da ora. Per le posizioni personali di vera necessità e bisogno, specie per invalidi e minori, saranno adottate le soluzioni umanitarie necessarie».

31 maggio 2014

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto