Putin, ‘non sono uno zar’

'Lavoro ogni giorno'

(ANSA) – MOSCA, 19 MAR – Il presidente russo Vladimir Putin ha sottolineato che non si considera assolutamente uno zar. Nella sua intervista alla TASS per il progetto "20 domande a Vladimir Putin", il capo dello Stato ha affermato che uno zar si limita a impartire ordini, mentre il presidente lavora ogni giorno. "Uno zar è uno che si siede lì, guarda dall’alto in basso e dice: ‘faranno ciò che gli ordino’ mentre lui si prova un berretto e si guarda allo specchio", ha detto il presidente. Putin, che per 20 anni ha ricoperto le più alte cariche del governo russo, ha confessato che non gli è mai venuto in mente che la sua permanenza al timone del potere sarebbe durata così a lungo. "Non mi è mai passato per la testa. Non avrei mai pensato di finire qui. Non mi sarebbe mai venuto in mente", ha detto. A proposito della possibilità di abbandonare la corsa a un certo punto, Putin ha detto di sentirsi "responsabile di ciò che sta succedendo e di ciò che accadrà in futuro".

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.