Qualificazione all'Eurolega, Cantù punta a sfide da urlo

Basket maschile – Se i brianzoli supereranno le qualificazioni a Desio, affronteranno un gruppo di Eurolega con match tutti suggestivi
La nuova Pallacanestro Cantù è in piena fase di costruzione sotto la regia degli uomini mercato biancoblù, e sta nascendo con un sogno e un obiettivo già dichiarati: conquistare un posto nella regular season di Eurolega 2012-2013. Un sogno che si potrà realizzare solo superando le insidie del Qualifying Rounds, in programma dal 25 al 27 settembre al PalaDesio: non una cosa da poco, visto che il torneo non ammetterà errori e assegnerà un solo pass tra le otto contendenti.
Per poter sognare , Cantù dovrà vincere
tre sfide in tre giorni del girone preliminare cominciando dal primo ostacolo, la formazione bulgara del Lukoil Sofia già affrontato nel recente passato dai canturini nell’edizione 2004-2005 di Eurocup.
Come detto, il Qualifying Rounds rappresenta una competizione ad eliminazione diretta stile Final Eight di Coppa Italia, che premierà solo una squadra. Ma la prima a crederci è la first lady biancoblù, Anna Cremascoli: «Ovviamente – commenta il presidente – ci aspetta un torneo difficile proprio perché al termine passerà solo una squadra su otto pretendenti. Possiamo però dire che i sorteggi sono stati favorevoli perché eventualmente incontreremmo il team più forte, cioè l’Unics Kazan, solo in finale. Questo deve essere l’obiettivo».
Il PalaDesio quindi, come nella scorsa stagione, potrà fare la differenza per spingere Cantù verso la qualificazione a quello che è stato etichettato come un girone di ferro ma, al tempo stesso, anche dei sogni. Perché, se riuscirà nell’impresa di accedervi, Cantù si regalerà la possibilità di sfidare club mitici come il Panathinaikos di Atene, semifinalista dell’ultima edizione, o il Real Madrid, ma anche compagini sempre più ambiziose come il Khimki Mosca, vincitrice dell’ultima Eurocup, o il ricco Fenerbahce Ulker dell’ex coach senese Simone Pianigiani e, non ultima, l’arrembante Olimpija Lubiana, una presenza fissa nell’Eurolega. Sarà proprio il team sloveno il primo avversario che attenderà al debutto dell’edizione 2012-2013 la vincitrice del Qualifying Rounds.
Cantù conosce già il suo calendario nel caso in cui dovesse passare i preliminari: debutto fissato l’11-12 ottobre (la prossima edizione d’Eurolega si giocherà di giovedì e venerdì) al PalaDesio, per poi volare ad Atene il 18 ottobre dal Panathinaikos, nuova casa dell’ex canturino Sofoklis Shortsanitis lo scorso anno già incontrato con il Maccabi.
Nel terzo turno l’inedita sfida contro il Khimki Mosca, allenato da un’autentica leggenda lituana come Rimas Kurtinaitis (andata a Desio il 25 ottobre), che farà da prologo a una delle sfide da sempre più affascinanti contro il Real Madrid (andata in Spagna il 1° dicembre), remake della finale di Coppa Korac 1991 vinta dall’allora Clear di coach Fabrizio Frates. A dir poco stuzzicante anche l’ultimo turno di regular season che vedrebbe Cantù sfidare (andata a Desio l’8 novembre) l’ambizioso Fenerbahce Ulker.

Andrea Piccinelli

Nella foto:
Corsi e ricorsi
In caso di qualificazione al girone preliminare di Eurolega, Cantù incontrerà il Fenerbahce di Simone Pianigiani (sopra) e il Panathinaikos dell’ex Shortsanitis, già visto la scorsa stagione con il Maccabi (a destra)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.