Quando l’amore insegna a conoscersi

altIl romanzo di Magarelli
C’è ancora posto per i sentimenti autentici? La domanda sorge con prepotenza leggendo il romanzo d’esordio di un comasco, Mauro Magarelli, classe ’68, fisioterapista di professione, pubblicato di recente da Pietro Macchione di Varese. Caffè Elvezia (pp. 401, 16 euro) ha come protagonisti un lui assistente alla facoltà di Filosofia e una lei giovane avvocatessa. Sono al centro di una girandola di fughe e di ritorni, di nevrosi e di stupori, di momenti passionali e di isole di malinconia. Un

mosaico che è anche un gioco narrativo basato sul tema dello specchio (nella foto, la copertina con un dipinto del pittore comasco Marco Grassi).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.