Cronaca

Quattro liste in lizza per la Provincia

altVilla Saporiti
Il gruppo di Bizzozero punta a un «radicale cambiamento»

Mancano appena quattro giorni all’alba. Domenica prossima, 12 ottobre, infatti, si voterà per eleggere il nuovo presidente di Villa Saporiti e i dodici consiglieri provinciali. Ricordiamo che hanno diritto di voto tutti i sindaci e i consiglieri comunali del territorio. Le operazioni si terranno dalle 8 alle 20 nella sede della Provincia, in via Borgovico 148.
Il presidente verrà eletto con sistema maggioritario mentre i consiglieri con sistema proporzionale.
Ogni lista – quattro quelle che sono in lizza in riva al lago – è formata da un massimo di 12 candidati.

Lo scontro per la poltrona che fu di Leonardo Carioni è tra Andrea Maspero, sindaco di Pusiano, per il centrodestra, e Maria Rita Livo, sindaco di Olgiate Comasco, per il Pd.
Intanto, ieri pomeriggio, proprio a Villa Saporiti, c’è stata la presentazione della lista “Provincia Civica”.
«Il nostro intento è parlare a tutti. Stop ai partiti, spazio a un radicale cambiamento dell’ente Provincia. Per farlo puntiamo sulla forza dirompente delle liste civiche. E siamo sicuri che con l’elezione diretta, e non con questa legge elettorale insignificante, avremmo ottenuto un grande successo».
A parlare è il promotore della lista, nonché sindaco di Cantù, Claudio Bizzozero. Dieci i candidati della lista che puntano a un posto nel nuovo consiglio provinciale. Un gruppo estraneo ai partiti, riuniti in una lista che non esprime un proprio candidato presidente.
In origine doveva esserlo il sindaco di Fino Mornasco, Giuseppe Napoli, ma sono state raccolte 209 firme a fronte delle 260 necessarie. Per candidarsi alla guida di Villa Saporiti occorre infatti il 15% della platea elettorale. Per presentare una lista bastavano invece 87 firme (il 5% del totale degli aventi diritto).
La lista del sindaco della città del mobile Claudio Bizzozero punta ad avere più consiglieri possibili allo scopo di cambiare profondamente l’ente.
«Riorganizzazione. Sarà questa la parola d’ordine. Il lavoro si dovrà concentrare su pochi argomenti: viabilità e trasporti, ambiente, territorio, scuole e acqua. Sono i temi decisivi», ha detto Giuseppe Napoli in lizza.
Ecco infine gli altri nomi: Giuliano Aleo, classe 1954, Paolo De Cecchi (sindaco di Cassina Rizzardi), Angelo Dubini (assessore nel Comune di Bregnano), Adelio Frigerio (sindaco Luisago), Carlo Gelpi (sindaco di Castiglione d’Intelvi), Dario Lucca (giornalista), Emanuele Mambretti, Alessia Piva e Alessandro Rapinese (che è capogruppo del gruppo di minoranza “Adesso Como” a Palazzo Cernezzi).

Nella foto:
Giuseppe Napoli (a sinistra) con il sindaco di Cantù, Claudio Bizzozero (foto Mv)
8 ottobre 2014

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto