Cronaca

Elezioni, quattro volti noti per Erba

Nessun volto nuovo tra i candidati alla carica di primo cittadino a Erba. Quattro gli sfidanti, tutti con un più o meno lungo percorso politico alle spalle. A partire dal sindaco uscente, Marcella Tili, che si ripresenta al termine del suo primo quinquennio alla guida dell’amministrazione erbese, sostenuta da Pdl, Udc e da due liste civiche. Per proseguire con Erica Rivolta, dal 2008 sui banchi della Camera dei Deputati per la Lega Nord, con trascorsi sia in consiglio regionale sia nell’amministrazione
erbese, e ora in lizza, sempre per il Carroccio, per la poltrona di sindaco. Per il centrosinistra corre invece Michele Spagnuolo, capogruppo uscente del Pd nel consiglio comunale erbese. Il quarto aspirante primo cittadino è Filippo Pozzoli, per anni sindaco di Erba e attualmente consigliere comunale della lista “Polo civico di centro” con cui torna a correre alle ormai imminenti elezioni amministrative.
Nessuno dei quattro candidati, dunque, si presenta agli elettori erbesi senza aver maturato una solida esperienza politica. Un panorama ben diverso da quello di Como e di Cantù, dove non mancano i neofiti che puntano allo scranno di primo cittadino. Per inciso, ricordiamo che oltre che nel capoluogo, a Erba e a Cantù, domenica e lunedì prossimi si voterà anche in altri 11 comuni lariani: Appiano Gentile, Barni, Beregazzo con Figliaro, Brienno, Campione d’Italia, Gera Lario, Guanzate, Novedrate, Orsenigo, Rodero e San Bartolomeo Val Cavargna.
Ma torniamo a Erba, città che conta circa 17mila abitanti, dei quali 13.454 sono elettori aventi diritto al voto (7.105 femmine e 6.349 maschi). Superando la soglia dei 15mila abitanti, anche a Erba si andrà al ballottaggio se nessuno dei quattro candidati alla carica di sindaco conquisterà la maggioranza assoluta dei voti validi al primo turno.
Quattro, come detto, gli aspiranti primo cittadino. Michele Spagnuolo, capogruppo uscente del Pd, corre per il centrosinistra come candidato sindaco di quattro schieramenti: oltre al Partito Democratico, infatti, Spagnuolo è sostenuto dalla lista “la Sinistra” – che riunisce Rifondazione Comunista, Sel di Vendola (Sinistra ecologia libertà) e il Partito socialista italiano – dall’Italia dei Valori di Di Pietro e dalla lista “Erba Civica con Giovanna Marelli”.
La deputata padana Erica Rivolta, già consigliere regionale e assessore alla Cultura del Comune di Erba, prima di essere silurata dal sindaco Marcella Tili che alla fine del 2010 le tolse le deleghe, scende in campo sostenuta dalla Lega Nord e dalla lista civica “Erba Solidale”.
Anche il primo cittadino uscente, Marcella Tili, esponente del Pdl, conta sull’apporto delle liste civiche oltre che dei partiti tradizionali. La Tili è infatti sostenuta non soltanto dal Popolo della Libertà e dall’Unione di Centro di Casini, ma anche da un paio di liste civiche: “Noi di Erba” e “Il buonsenso a Erba”.
Per Filippo Pozzoli, infine, un’unica lista. L’ex sindaco si presenta agli elettori come candidato del “Polo civico di centro – Cattolici e indipendenti con Pozzoli”.
Alle consultazioni amministrative del maggio 2007 si era imposta al primo turno Marcella Tili, che aveva conquistato il 63,07% dei voti validi. Cinque anni fa il sindaco uscente era sostenuto da Forza Italia, Alleanza Nazionale, Lega Nord, Udc, Partito dei Pensionati e dalla lista civica “Per cambiare”. Enrico Ghioni, candidato del centrosinistra sostenuto dall’Ulivo, da Rifondazione Comunista, dai Socialisti e dalle liste civiche “L’altra città” e “22036 – Mai dire giovani”, nel maggio del 2007 si fermò al 29,55% dei consensi, mentre Filippo Pozzoli, in lizza per il “Polo civico di centro”, ottenne il 7,38% dei voti. Sia Pozzoli sia Ghioni sono in pista anche questa volta: il primo, come detto, in qualità di candidato alla poltrona di sindaco, il secondo come capolista del Pd.
Nel 2007, infine, i votanti furono il 73,65% degli aventi diritto.

Marcello Dubini

Nella foto:
Una seduta del consiglio comunale di Erba. Anche gli elettori della città brianzola sono chiamati a rinnovare la propria amministrazione domenica e lunedì prossimi
4 maggio 2012

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto