Questione Bizzozero-Napoli, Lega contro i sindaci: «Due facce della stessa medaglia»
Cronaca, Politica, Territorio

Questione Bizzozero-Napoli, Lega contro i sindaci: «Due facce della stessa medaglia»

Nicola Molteni

Attacca entrambi i protagonisti dello scontro, il sindaco di Cantù e quello di Napoli, definendoli «due facce della stessa medaglia». Nicola Molteni, deputato della Lega Nord e consigliere comunale proprio nella Città del Mobile, non risparmia critiche ai due amministratori. L’uno, Bizzozero suo avversario alle scorse elezioni cittadini, l’altro, De Magistris, nemico dichiarato della Lega dopo gli scontri a Napoli in concomitanza con il comizio del segretario del Carroccio Matteo Salvini.
«Cerco le differenze tra i due ma non le trovo – afferma Molteni – Due mediocri esempi di pessima amministrazione civica delle rispettive città. Uno, quello di Napoli, che difende i criminali dei centri sociali giustificandone la devastazione della città, l’altro che, esponendo Cantù al dileggio nazionale e al ridicolo, ha alimentato un danno all’immagine e alla dignità della nostra città, dei canturini e dei nostri imprenditori, contro cui ora sui social vengono vomitate ogni tipo di infamia e nefandezza. È inaccettabile. E tutto questo avviene grazie a chi ha esposto Cantù a questa gogna mediatica».
Nella polemica interviene anche Edgardo Arosio, già sindaco leghista di Cantù alla fine degli anni Novanta e attuale candidato del centrodestra alla carica di primo cittadino.
«Bizzozero è stato scaricato anche dal gruppo politico che lui stesso ha fondato 15 anni fa», attacca Arosio che fa riferimento al comunicato diffuso dalla lista Lavori in corso.
«A fronte delle ultime e gravi esternazioni riguardanti la città di Napoli fatte da Claudio Bizzozero – si legge nella nota – Lavori in Corso si dissocia integralmente e fermamente da affermazioni inaccettabili ed offensive. Ognuno è libero di esprimere le proprie opinioni, ma non riteniamo che il sindaco, espressione della nostra lista civica, possa recare offesa a una città che è parte integrante del nostro Paese, danneggiando di riflesso la nostra città operosa, accogliente e solidale».
«È sintomatico che Bizzozero sia stato ripudiato dalla sua lista – afferma Arosio – Il fatto di non averlo ricandidato è stato un segnale anticipatore. Ognuno può avere le proprie opinioni, ma bisogna anche avere rispetto della carica che si ricopre perché non rappresenti solo te stesso, ma anche l’istituzione. Bizzozero non può fare il sindaco e contemporaneamente girare su un’auto con scritte contro il Fisco e indossare fasce listate a lutto».

24 Marzo 2017

Info Autore

Redazione Corriere di Como

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Archivio
Dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto