“Vado in Parlamento e sparo a tutti”: la Questura indaga “sull’ispettore Mario”

questuraLa trasmissione “La Zanzara” su Radio24, condotta dai giornalisti Giuseppe Cruciani e David Parenzo, giovedì sera parlava della sfiducia dei cittadini nei confronti della politica. In chiusura di puntata, giunge una telefonata da un ascoltatore, tal Mario che si definisce «ispettore di polizia in servizio a Como da 40 anni». Le sue dichiarazioni sono shock: «Visto che questi mi hanno stufato se le cose non cambiano entro in Parlamento con l’arma di ordinanza, un fucile, una spada giapponese e una volta entrato inizio a sparare. Chiudo e non faccio più uscire nessuno. Se faccio un servizio lo faccio per bene».

I conduttori cercano a più riprese di far notare all’interlocutore – anche ironizzando sulla sua salute mentale – la gravità delle affermazioni, ma “Mario” continua imperterrito. «Le soluzioni sono due, o mi danno l’ergastolo oppure una medaglietta. Così sistemo l’Italia». La telefonata non è passata sotto silenzio: oggi la Questura di Como ha contattato direttamente Radio 24 per avere il numero da cui è partita la telefonata, nell’intento di risalire a Mario. «Stiamo cercando di capire da dove è stata fatta la chiamata – ha tenuto a precisare il Questore di Como, Michelangelo Barbato – Non sottovalutiamo nulla per questo ci siamo rivolti all’emittente radiofonica per avere quello che ci serve. Ora le verifiche sono in corso»

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.