Raccolta rifiuti, pronta una nuova rivoluzione

Rifiuti sulle strade di Como

Raccolta rifiuti a Como, cambiano ancora le regole. La mini rivoluzione entrata in vigore l’estate scorsa e poi diventata definitiva con il nuovo anno, rischia di essere smantellata. Il Comune di Como sta preparando un maxi bando per affidare la gestione della raccolta rifiuti. Il contratto con la società che attualmente si occupa della nettezza urbana a Como scadrà nel mese di dicembre del 2020 e entro quella data Palazzo Cernezzi è pronto a presentare una nuova gara.
Lo ha comunicato questo pomeriggio in Commissione, l’assessore all’Ambiente di Palazzo Cernezzi, Marco Galli.
Nel nuovo bando potrebbero confluire anche la gestione delle aree verdi, la raccolta delle foglie e delle sterpaglie oltre al ritiro degli escrementi animali.  Sono queste, almeno alcune delle idee di cui si è discusso all’interno della Commissione Ambiente e Ecologia in Comune a Como.
Tra le altre possibilità anche il recupero dei sacchetti all’interno dei cortili e non soltanto a filo strada e le tariffe agevolate per la raccolta dell’umido per i servizi di ristorazione.
«La città è cambiata in questi anni dal punto di vista dei flussi turistici e delle esigenze – ha spiegato l’assessore Galli – Pensiamo di potere inserire tutte queste nuove esigenze all’interno di una nuova gara».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.