Racconti di scuola lievi e struggenti nel libro di Romano

Oggi alle 18 la presentazione
La scuola come occasione narrativa sul filo del ricordo, e spunto per meditare su destino e senso stesso delle istituzioni dedicate alla didattica. Che avrebbero bisogno di essere affrontate con maggiore leggerezza. Oggi alle 18, Renzo Romano, editorialista del “Corriere di Como” e insegnante, presenta alla libreria Ubik di piazza San Fedele a Como il suo Storia d’amore e di squali (Grisoni Editore, 12 euro), insieme con il giornalista Lorenzo Morandotti.
Il libro raccoglie racconti di scuola «lievi, struggenti e intriganti» come recita il sottotitolo, illustrati dall’artista lariana Nikla Scotti. In questo quarto libro di narrativa ambientato tra lavagne e banchi, Romano torna a seminare come Pollicino un sentiero di aneddoti che fanno riflettere sempre, specie se al contempo fanno sorridere. La sua è una giostra di storie abitata da personaggi volta a volta da avanspettacolo o da commedia dell’arte. Un viaggio nella memoria, nei sogni e nella fantasia che rappresenta la scuola per quello che è: un microcosmo che contiene il mondo con i suoi vizi e virtù, ingenuità e perversioni, pettegolezzi e lotte di potere. Il libro è come detto il quarto episodio di una serie editoriale che Renzo Romano nel corso degli anni ha dedicato al mondo della scuola e ai suoi personaggi, facendone la critica ma in modo sempre sorridente. «Qui siamo a un “quasi romanzo” – dice – in cui c’è un protagonista, molto verosimile, attorno al quale si sviluppa tutto il filo dei racconti del libro. Che in parte è autobiografico, ma molti spunti, venuti dall’esperienza, sono poi stati rielaborati dalla mia fantasia. Ho fatto due lavori che ho amato, l’insegnante e il giornalista. Ma mi ritengo soprattutto un professore. Che ha ricevuto più che dato, perché la scuola ti lascia il segno ed è un ambiente in cui non puoi e soprattutto non devi invecchiare. Ciò che fa grande la scuola e le dà credito e sostanza non è in sé l’istituzione, quanto il dialogo tra studenti e professori». Ingresso libero.

Nella foto:
La copertina del nuovo volume di Renzo Romano, presentato oggi alla Ubik

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.