Raffaele, 90 anni, ospite di Cantù. Per lui una bella partita, il saluto dei dirigenti e la sciarpa degli Eagles

Marson Raffaele Morabito

Una domenica particolare al PalaDesio per Raffaele, 90 anni, ospite della Ca’ d’Industria a Como, ex giocatore e allenatore di basket, oggi grande appassionato. Qualche settimana fa aveva chiesto attraverso l’iniziativa “Nipoti di Babbo Natale”, dell’associazione Un sorriso in più, di poter assistere alla finale di Coppa Italia di pallacanestro a Pesaro. Desiderio che è stato esaudito; ed infatti il prossimo 156 febbraio il comasco sarà nella città marchigiana per assistere alla partita.
Nel frattempo, però, è arrivato l’invito del presidente della Pallacanestro Cantù Davide Marson: «Raffaele, purtroppo non ci siamo qualificati per Pesaro, ma ti vogliamo nostro ospite a Desio».
E così domenica scorsa il pensionato, accompagnato dal figlio, ha seguito in prima fila la gara tra i brianzoli e la Reyer. Oltre a Marson lo hanno salutato e si sono fermati a parlare con lui i vicepresidenti Angelo Passeri e Sergio Paparelli e l’addetto stampa Alessandro Palermo, che ha curato gli aspetti “operativi” dell’ospitalità.
Ognuno ha fatto la sua parte per far sentire a suo agio l’appassionato, che ha apprezzato l’accoglienza. Non solo, a nome degli Eagles, lo storico gruppo di tifosi della curva, Francesco “Juary” Morabito gli ha consegnato una sciarpa.
«Grazie a Raffaele per questa presenza che peraltro ha anche portato bene. Lo aspettiamo di nuovo al PalaDesio» ha concluso il presidente Marson.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.